Euro 2021, il ct Bertolini verso le prossime sfide: «Malta e Bosnia da non sottovalutare»

Mercoledì 2 Ottobre 2019
La Nazionale femminile di calcio è partita questa mattina con un volo Alitalia, dall'aeroporto di Fiumicino, alla volta di Malta dove tornerà in campo venerdì 4 ottobre (Stadio Centenary, ore 17.30) per il terzo incontro valevole alle qualificazioni di Euro 2021. Martedì 8 (Stadio «Renzo Barbera» ore 17.30) a Palermo le azzurre guidate dalla ct Milena Bertolini affronteranno poi la Bosnia Erzegovina. Dopo i successi in casa di Israele (3-2) e Georgia (0-1), Bertolini ha convocato 23 calciatrici: chiamata per prima volta la centrocampista dell'AS Roma Giada Greggi (che ha già giocato con le nazionali Under 15, Under 17 e Under 19).

A Fiumicino, saluti e selfie con i passeggeri per le azzurre, accolte ed assistite dallo staff di Adr, capitan Sara Gama in testa. «Sicuramente ora le ragazze sono in una condizione diversa e migliore rispetto alle prime due partite di qualificazione ad inizio agosto - ha detto Bertolini prima dell'imbarco - ci aspettano partite intense dal punto di vista fisico e di aggressività, come è adesso nel calcio femminile internazionale. Anche se Malta e Bosnia hanno un ranking molto diverso da noi, non vanno sottovalutate: le squadre sono tutte cresciute dal punto di vista dell'intensità e del fisico. Ogni partita va affrontata con grande umiltà». Quanto alla formazione che scenderà in campo, la Ct si è riservata di «valutarla il giorno della partita, in base anche a questi ultimi allenamenti: sicuramente ci sono ragazze che stanno meglio, altre meno». «Le giovani stanno facendo bene, ce ne sono di interessanti, le seguiamo tutte ed in questo senso il Campionato dirà chi potrà essere convocata in Nazionale: l'aver fatto il raduno con l'Under 23 vuol dire che ci sono sempre 40-50 giocatrici da monitorare». A Malta le Azzurre si fermeranno fino a sabato 5 ottobre; dopo l'allenamento del mattino, il gruppo partirà per Palermo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma