“Wine for smile": al Canottieri Aniene un'asta di beneficenza di vini per i bambini malati

Mercoledì 5 Dicembre 2018 di di Lucilla Quaglia

Vini rari per far tornare felici i bimbi, che parlano dal grande schermo del Circolo Canottieri Aniene delle loro malattie ma anche delle loro speranze. Commuove e coinvolge come sempre l’appuntamento annuale con “Wine for Smile: un’asta per un sorriso”. Consolidato happening charity, con in palio eccellenti nettari italiani, giunto alla XIV edizione grazie alla Fondazione Operation Smile Italia che da undici anni allestisce l’evento presso il prestigioso sodalizio. Si rinnova così il connubio tra bottiglie eccellenti e la solidarietà con ben 630 etichette battute, nel corso della serata, dall’esperto banditore Luciano Carnaroli. Saluta e accoglie tutti Carlo Salvatori, neo presidente della Fondazione, al suo battesimo romano. «Un avvenimento di particolare importanza - spiega - il cui ricavato verrà devoluto alle attività nazionali e internazionali dell’organizzazione per ridare il sorriso ai bimbi colpiti da malformazioni facciali».
 

 

Con lui Alessandra Corrias, direttore generale della onlus. Si avvicendano, negli eleganti spazi del club, il maestrio Natino Chirico, che dona una sua colorata opera dai toni del giallo, oltre ad aver disegnato come sempre alcune etichette in palio. Si nota la bella Alessia Fabiani, in minidress di pizzo blu. Arriva Alessandra Canale, in romantico outfit rosso. E alla maratona benefica partecipano anche Jimmy Ghione e il presidente del festival Taomoda, Agata Patrizia Saccone, donatrice di alcune t-shirt.

Svetta, nel suo charme, l’aristocratico Gelasio Gaetani d’Aragona Lovatelli: è lui ad illustrare alcune particolari etichette, da grande intenditore da poco alla testa di una casa d’aste per la sezione vini. Poi, introdotto dalla Livia Azzariti, entra in scena il divertente comico di made in Sud Marco Capretti, con le sue esilaranti gag sul vegetarianesimo. Ecco l’ammiraglio Donato Marzano, molto coinvolto nelle azioni di Operation Smile, salutato da alcuni cofondatori eccellenti della Fondazione come Domenico Scopelliti, vice presidente scientifico, Titti Brunetta, consorte di Renato Brunetta, e ancora Bonifacio Spinola Miniscalchi Erizzo, Stefano Capponi, Flaminia Elser, Cristina Bucci Casari Chiavari. Molto combattuta l’aggiudicazione finale della bottiglia in vetro di acqua minerale, in astuccio da collezione, autografata da tutti i calciatori della nazionale di calcio vincitrice dei mondiali del 2006. Sfilano i giovani volontari, che vendono palle di Natale agli illustri presenti. Poi, a fine kermesse, degustazione in terrazza di golose lumache, mozzarelle doc, marmellate, panettoni farciti e sfizi a base di peperoni, con bollicine.  
 

Ultimo aggiornamento: 09:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Whatsapp parla chiaro: studenti on line in classe

di Raffaella Troili