Shakespeare e Cervantes un duello da non perdere

Mercoledì 13 Febbraio 2019 di Andrea Nebuloso

Un agguerrito e appassionante duello a fil di spada, ideato e curato dal Maestro d’armi Renzo Musumeci Greco, è stata, senza dubbio, la scena principale di “Shakespeare vs. Cervantes – La Volpe e il Leone” che ha debuttato ieri sera al teatro Lo Spazio di via Locri a San Giovanni. Lo spettacolo - in cartellone fino al prossimo 17 febbraio - scritto e diretto da Stefano Reali, è interpretato da Giuseppe Zeno e Ruben Rigillo, con Serena Iansiti e la partecipazione straordinaria di Mariano Rigillo. «Un duello piuttosto pericoloso che abbiamo dovuto ripetere più volte per evitare spiacevoli incidenti in scena – ha spiegato dietro le quinte Musumeci Greco – Ma d’accordo con il regista volevamo realizzare uno scontro molto energico e crudo, quasi cruento che volesse mettere paura al pubblico e dare un senso di realtà che molto difficilmente si vede in teatro. Ci siamo riusciti nonostante una preparazione piuttosto breve a causa del mio impegno al teatro dell’Opera di Bilbao per “I lombardi alla prima crociata” di Giuseppe Verdi».

Fra gli ospiti che hanno preso posto in sala per ammirare le gesta del giovane Miguel de Cervantes - ricoverato in un ospedale di Messina, alle prese con un giovane poeta inglese John Florio dal quale lo divide anche l’amore per una donna - l’ex nuotatrice Novella Calligaris, gli attori Enrico Lo Verso e Maurizio Donadoni, il regista Franco Ricordi e il nipote di Gina Lollobrigida, Dimitri Skofic.

Ultimo aggiornamento: 11:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma