Roma, cotto o crudo: agli artisti piace Vegan

Martedì 24 Aprile 2018 di Marco Lombardi
3

In questi primi mesi del 2018 è invalsa la tendenza da parte di molti (noti) artisti italiani soprattutto musicisti e attori a scegliere i ristoranti vegetariani o bio, e questo a prescindere dal loro essere o meno animalisti, o dalle loro (eventuali) intolleranze alimentari. Partendo dalla cucina vegetariana, in zona piazza del Popolo esiste un ristorante il cui chef, Mirko Moglioni, è un onnivoro che cucina verdure e legumi come fossero carni, rendendole allo stesso tempo succulente e attrattive. La padrona di casa, Tina Vannini, riceve moltissimi artisti, ma uno dei più assidui è il comico Lillo del duo Lillo & Greg. Se la cantante Spagna lì mangia solo verdure e legumi e frutta perché animalista, un altro personaggio che ha iniziato ad andarci per semplice curiosità è l'attrice Giulia Michelini, mentre su questa linea sono da più tempo il regista Paolo Virzì e l'attrice (e moglie) Micaela Ramazzotti, per nulla vegetariana ma anche lei amante dei sapori espressi da verdure e legumi. 
 

 

La romana Daniela Gazzini e l'emiliana Cristina Cattaneo sono invece le titolari di 5 locali di cucina biologica che, aiutati dal fatto di trovarsi all'interno di parchi o angoli storici della capitale, sono spesso frequentati da artisti amanti del bio: su tutti l'attore Alessandro Borghi, mentre la conduttrice televisiva Paola Saluzzi predilige i centrifugati e le torte alla carota, e Valeria Marini i biscotti fatti con farina di riso. Un altro recente ospite è stato l'attore Pierfrancesco Favino. 

Ultimo aggiornamento: 11:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA