ROMA

Erica De Matteis, 24 anni di Ostia alle finali per Miss Universo

Lunedì 12 Novembre 2018 di Maria Serena Patriarca​
1

Dodici ragazze, un unico sogno: poter essere a Bangkok la notte del 17 dicembre per l’ambita corona di Miss Universe 2018. Ma solo una, la biondissima romana Erica De Matteis, 24 anni, di Ostia, ce l’ha fatta. Studia scienze dell’educazione e lavora con i bambini come assistente sociale e tra le lacrime sussurra: «Sono emozionatissima». Riflettori puntati sulla Sala Giove del lussuoso hotel in via Giorgio Zoega, ieri sera, per la finale nazionale di Miss Universe Italy, con un Gala ad alto tasso di volti noti del mondo dello spettacolo e non solo. Nella giuria presieduta da Vittorio Cecchi Gori, ecco l’attore Kaspar Capparoni, l’astrologa Ada Alberti con Franco Oppini, Antonio Giuliani e Gigi Miseferi, il produttore Giuseppe Lepore e Livio Bescir.
 

 

Le bellissime della finale italiana arrivano da tutte le regioni hanno fra i 18 e i 28 anni, e sono affiancate dal neo patron della manifestazione, Marco Ciriaci, e dal coach e presentatore della serata Emilio Sturla Furnò. Le candidate al titolo sfilano in passerella in abiti urban style ispirati alla serie tv cult Sex and The City e ai film che hanno fatto la storia del cinema (dal Postino a Nikita, fino a Pirati dei Caraibi), ma anche in costume da bagno e in abito da sera, applaudite dagli spettatori fra i quali si riconoscono Antonella Ponziani, Francesca Giuliano, il comico Dani Brà, Marco Galli, Gianluca Ius, la stilista Daniela Danesi, Massimo Ruggieri, Veronica Maccarone. «Abbiamo selezionato le finaliste, a partire dai social, non solo in base a criteri di bellezza estetica, ma anche considerando stile di vita e internazionalità.

Oltre che lavorare nel mondo della moda e del cinema, le ragazze studiano all’università, conoscono l’inglese e alcune parlano quattro o cinque lingue». Il concorso di Miss Universo è organizzato dalla Miss Universe Organization ed è seguito ogni anno da circa 600-900 milioni di spettatori in tv. Nato in California nel 1952, è stato rilevato nel 2015 dal magnate e attuale presidente Usa Donald Trump. L’Italia non è mai riuscita a raggiungere il primo posto, aggiudicandosi la seconda posizione nel 1960 e nel 1987, con Daniela Bianchi e Roberta Capua. La vincitrice assoluta si aggiudica una borsa di studio di 100mila dollari presso la New York Film Academy, uno stipendio per la durata del titolo, un’ampia collezione di abiti da sera, accessori deluxe e beauty e la permanenza gratuita in un appartamento di lusso della Trump Tower a New York. 

Ultimo aggiornamento: 13:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma