ROMA

Al via “Culinaria”, la prima biennale di arte e cibo a Trastevere fino a domani

Sabato 29 Settembre 2018
È partita l’11 edizione di “Culinaria – Il Gusto dell’Identità”, biennale di arte e cibo che fino a domani sarà ospitata nello Spazio WeGil di Roma (Largo Ascianghi 5). Organizzata dallo chef Francesco Pesce e da Fabrizio Darini, curata da GmgProgettoCultura e con il contributo di Regione Lazio, Arsial e Car, la manifestazione propone un dialogo degli artisti con gli chef.

Nel museo temporaneo, che si articola sui due piani dello Spazio WeGil, sono esposte opere, piatti, video, foto e installazioni create dall’ispirazione reciproca tra chef e artisti, in cui viene esaltato lo “stile personale” di ognuno, il leitmotiv di tutta la manifestazione. Per l’occasione l’auditorium “Spazio d’azione” ospita gli incontri live tra chef e artisti, che si alternano sul palco in sessioni da 45 minuti ciascuna. Tra questi: Walter Musco, Anthony Genovese, Francesco Apreda, Andrea Tortora, Roy Caceres, Cristina Bowerman, Adriano Baldassarre. 

Lo spazio esterno, invece, durante la manifestazione si trasforma in un “Teatro delle braci” dove tra fuochi e gesti primordiali vengono proposte cotture arcaiche e dimenticate. «Questa edizione di Culinaria è un’installazione in costante movimento in cui i visitatori sono protagonisti dell’esperienza narrativa celata dietro la creazione di ogni opera. Il pubblico, infatti, sarà coinvolto a livello gustativo, artistico e creativo», spiegano gli organizzatori Francesco Pesce e Fabrizio Darini. «Abbiamo voluto lanciare uno sguardo sul futuro della gastronomia - aggiungono - per anticiparne le possibili interazioni che nei prossimi anni si svilupperanno con diverse espressioni artistiche».  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma