Picasso, all’asta a New York i ritratti delle sue muse-amanti

Domenica 4 Ottobre 2020
Due capolavori dell’artista spagnolo Pablo Picasso (1881-1973) saranno protagonisti dell’asta di arte impressionista e moderna da Christiès a New York martedì 6 ottobre. L’olio su tela «Femme dans un fauteuil» (1941) sarà proposto con una stima di 20-30 milioni di dollari. È uno dei molti ritratti dell’amante e musa Dora Maar che la mostrano vestita con abiti in blu. A dimostrazione del valore iconico di questa serie di ritratti, nel 1945 «Femme dans un Fauteuil» fu inserita nella storica mostra «Matisse-Picasso» al Victoria and Albert Museum di Londra, la prima grande rassegna internazionale di Picasso. 

Il ritratto «Tête de femme sur fond jaune», datato 18 luglio 1934, sarà offerto con una stima di 8-12 milioni di dollari. La tela raffigura Marie-Thérèse Walter, altra musa e amante del maestro spagnolo, e farà la sua prima apparizione in un’asta. Picasso ha tenuto il dipinto ad olio nella sua collezione personale per tutta la vita - a testimonianza dell’importanza che l’opera aveva per lui - ed è rimasto in possesso della sua famiglia anche dopo la sua morte, fino al 2013, quando gli eredi del grande artista lo hanno ceduto a trattativa privata. Il quadro fu realizzato a Boisgeloup, il castello dell’artista nelle campagna di Gisors, a nord-ovest di Parigi ed è un «vibrante esempio» dei ritratti del maestro del Cubismo della sua giovane musa, eseguito al culmine dell’influenza della Walter sull’arte picassiana.  © RIPRODUZIONE RISERVATA