L'Isola del Giglio sarà Covid free entro dieci giorni. Il sindaco: «Pronti ad accogliere i turisti»

L'Isola del Giglio sarà Covid free entro dieci giorni. Il sindaco: «Pronti ad accogliere i turisti»
4 Minuti di Lettura

Vaccinare tutti gli abitanti di Giglio e Giannutri e rendere così le isole Covid free. È questo il traguardo che sta per essere raggiunto con il completamento delle somministrazioni di vaccino, organizzato nei giorni 21, 22 e 23 maggio. Prosegue quindi la campagna vaccinale nelle piccole isole della Toscana, che ha già interessato Capraia. Un'équipe composta da medici e infermieri della Marina Militare e medici dell'Asl Toscana sud est saranno a disposizione per vaccinare i residenti, i domiciliati e i lavoratori stagionali e permanenti del Giglio e di Giannutri, che ancora non sono stati immunizzati, in due sedi predisposte ad hoc e messe a disposizione dall'Amministrazione Comunale: la scuola di Giglio Castello e quella di Giglio Porto. La Asl ha provveduto nei giorni scorsi a informare tutti i gigliesi sull'iniziativa e sulla possibilità di prenotarsi. A tale proposito, sono stati previsti tre canali di prenotazione, tra cui anche il supporto di un operatore amministrativo Asl che da oggi, coadiuvato dai volontari della Misericordia Stella Maris, è presente alla sede della Bottega della Salute a Giglio porto per fissare direttamente l'appuntamento.

Vaccino, da Ustica e Procida a Ischia e Capri le isole italiane Covid-free pronte ad accogliere turisti

La Asl ha già provveduto nei mesi scorsi a vaccinare gli over 80 delle due isole, con la collaborazione del medico di medicina generale come da programmazione regionale. «In linea con il progetto di vaccinazione dedicato alle piccole isole voluto dal Generale Figliuolo, ci siamo mossi subito per portare a termine la copertura vaccinale nelle isole di nostra competenza territoriale - spiega Antonio D'Urso, direttore generale della Asl Toscana sud est - Con le tre giornate porteremo a compimento la vaccinazione di tutti gli abitanti di Giglio e Giannutri nell'interesse della tutela della loro salute e nella speranza che questi incantevoli luoghi tornino a essere meta di turisti. Le isole sono per natura delle realtà peculiari che vanno difese e preservate, con questa operazione contiamo di mettere in sicurezza tutte le persone che qui abitano e trascorrono la loro vita quotidiana, allontanando lo spettro del Covid arrivato anche oltremare. Il risultato atteso in questo territorio è ambizioso e fondamentale allo stesso tempo, riusciremo a realizzarlo grazie alla collaborazione tra Asl, Comune, Marina Militare, Esercito Italiano e associazioni locali di volontariato». «C'è soddisfazione - afferma il sindaco di Isola del Giglio Sergio Ortelli - perché su questo progetto stavamo lavorando da tempo con la nostra associazione nazionale, Ancim, e con i colleghi delle isole minori ed oggi finalmente vediamo concretizzarsi il nostro sforzo. Le nostre due Isole saranno finalmente messe in sicurezza ed in grado di affrontare una stagione estiva con maggiore serenità. Ancora una volta il sistema della collaborazione tra enti, e tra questi ringrazio il Generale Figliuolo della struttura commissariale, ha condotto ad un grande e tangibile risultato. Invito i cittadini a prenotarsi sin da domani 14 maggio e nei giorni successivi ed a vaccinarsi, Tante più persone riusciremo ad immunizzare, tanto migliore sarà il risultato, tanto più protetta sarà la nostra popolazione».

Turismo, estate scalda i motori: 9 milioni pronti a partire

LA MADDALENA - Anche l'isola de La Maddalena, in Sardegna, darà avvio nelle prossime ore ad uno sprint vaccinale di massa puntando ad immunizzare tutti i suoi residenti maggiori di 16 anni entro il 16 maggio. Gli oltre 7.000 residenti o stabilmente domiciliate dell'Isola dal 14 al 16 maggio saranno convocate per sottoporsi alla somministrazione del vaccino contro il Coronavirus. La Regione, con l'Ats Sardegna e la collaborazione Comune, del Comando dell'Esercito Sardegna, del Comando Interforze e della Marina Militare, avvierà la vaccinazione di tutta la popolazione di età superiore ai 16 anni non ancora immunizzata, così come previsto dall'accordo per le Isole minori raggiunto con la Struttura Commissariale per l'emergenza Covid. Sono due i punti vaccinali individuati nell'Isola: la scuola Sottoufficiali, in cui è prevista una media di 500 somministrazioni al giorno, e l'ex Arsenale, pronto all'inoculazione di 2.000 dosi al giorno. Nella campagna vaccinale verranno inclusi anche i soggetti che sono risultati positivi al coronavirus e si siano negativizzati da almeno tre mesi (il ciclo vaccinale di queste persone si completa con la somministrazione di un'unica dose vaccinale).

Venerdì 14 Maggio 2021, 10:46 - Ultimo aggiornamento: 11:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA