Covid, il virologo Pregliasco a "Un giorno da Pecora": «Rischioso riaprire piste da sci»

Covid, il virologo Pregliasco a "Un giorno da Pecora": «Rischioso riaprire piste da sci»
2 Minuti di Lettura
Martedì 9 Febbraio 2021, 15:34 - Ultimo aggiornamento: 15:48

«C'è un rischio riapertura piste da sci, fosse per me non le riaprirei». Lo ha detto questa mattina il virologo dell'università Statale di Milano e direttore sanitario Irccs Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano Fabrizio Pregliasco, che è intervenuto ai microfoni di «Un giorno da pecora» su Rai Radio 1. Secondo il virologo il coronavirus non è ancora sotto controllo, a prescindere dalle attività di per sé: «Non ho paura dello sci in senso stretto - ha proseguito Pregliasco - il guaio è quel che c'è intorno, un po' come a scuola. Servirebbe almeno contingentare» le presenze «e bisogna sempre limitare i contatti», ha detto il virologo. Che poi ha parlato anche di piscine e palestre, due dei settori maggiormente colpiti dalle chiusure determinate dalla pandemia da Covid: «Per ora si sta pianificando, noi siamo preoccupati per le varianti in particolare quella brasiliana perché cambia la morfologia dell'uncino» del Covid.

Video

Il virologo Pregliasco: «Farò il vaccino in diretta tv»

E ancora: «Siamo sulla lama di un rasoio che potrebbe farci precipitare nel peggio, bisogna assolutamente prorogare il blocco degli spostamenti tra regioni». Poi il direttore sanitario dell'Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano ha parlato anche a proposito dell'efficacia dei vaccini anti Covid prodotti da AstraZeneca: «Dai dati sembra proteggere molto meno sulle forme leggere ma pare ottima sulle forme più gravi». E quando gli viene chiesto se fosse disposto un giorno a diventare ministro della salute «chi lo sa - risponde Pregliasco - ma non credo che si ponga il problema» ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA