Covid, Pregliasco: «Raggiungeremo immunità di gregge il prossimo Natale»

Covid, Pregliasco «Raggiungeremo immunità di gregge per il prossimo Natale»
3 Minuti di Lettura
Martedì 15 Dicembre 2020, 16:37

«Occorreranno mesi prima di raggiungere l'immunità di gregge. Penso che ci arriveremo per il prossimo Natale». A dirlo all'Adnkronos Salute è il virologo dell'Università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco. «Occorrerà pazienza e attenzione, anche se il vaccino si avvicina. Dobbiamo essere consapevoli che abbiamo di fronte ancora molti mesi prima di raggiungere l'immunità di gregge», aggiunge il virologo.

E a quanti si chiedono perché non vaccinare prima i giovanissimi, che hanno molti contatti sociali e una volta immunizzati potrebbero fornire una sorta di protezione indiretta agli anziani, Pregliasco spiega: «Non abbiamo certezza che la vaccinazione sia sterilizzante e protegga dall'infezione con Sars-Cov-2», oltre a proteggere dalla malattia di Covid-19. «Meglio iniziare dai fragili e dagli operatori sanitari, soggetti in prima linea».

Il virologo commenta poi così la riapertura delle scuole: al 7 gennaio è «un casino. Davvero. La scuola merita tentativi di riaprire più decisi e da questo deriva lo sforzo organizzativo non da poco che si sta provando a fare. Ma oggi fatico ad immaginare come si possano strutturare i sistemi di trasporto e gestire tutti i passaggi con dei protocolli. In giro con la scuola tornerebbero non solo 8 milioni di giovani studenti ma almeno altri 2 milioni di lavoratori che si occupano del settore. A loro vanno aggiunti tutti i familiari che si muovono per accompagnare i più piccoli in classe. É evidente che se i numeri saranno quelli di una terza ondata sarà difficile. La sola cosa che possiamo fare è arrivare a quel punto nel migliore dei modi».

Vaccino Pfizer accelera: quando via libera EMA?

Pregliasco avverte infine in un intervista: «senza alcun dubbio la terza ondata il prossimo anno ci sarà, questo è un fatto. Ma lo è anche che avrà un'intensità che dipende da noi. A seconda di come regoliamo ora questo rubinetto, dando più o meno fiato alla possibilità di avere contatti durante le feste. Però oggi è davvero fondamentale arrivare a stringere un pò, se no fra 15 giorni ci ritroviamo con effetti pesanti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA