Libri, indumenti e dolciumi
la bat-mobile delle mamme

Mercoledì 6 Novembre 2019 di Raffaella Troili
Un frustino. Sì anche quello. E carte di cioccolatini negli incavi degli sportelli, scarpini che avanzano, lo scialle regalo della suocera perché non é bello né brutto e potrebbe sempre servire. Libri di bambini da regalare, ponchi trasparenti comprati dai bengalesi e arrotolati in modo informe. Non aprite la macchina di una mamma. Troverete carte sporche di pizza, bottigliette vuote, buste da portare in tintoria, scarpe a cui da anni va rifatto il tacco dal calzolaio. E zaini, borsoni anche un casco antisisma. Oggetti che non pensavamo di possedere più. E che dopo un po’ di anni quasi quasi, si riportano a casa. Peggio della borsa di Mary Poppins, le utilitarie delle mamme moderne, sono un concentrato di rifiuti, rimasugli, scarti di casa, regali da nascondere, lettiere del gatto, cambi di stagione. Di solito i figli - che contribuiscono alla grande a rendere la macchina una mini roulotte - si vergognano anche a salirci. Anche i mariti aprono schifati le portiere, salvo poi ricredersi quando dal nulla spuntano ombrelli al momento giusto, i cavetti per caricare la batteria, anche un vecchio panino, ben conservato nella borsa frigo, di qualche partita fa. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma