Roma, rissa a Villa Borghese fra giovanissimi: un ragazzo ferito, due fermati, denunciata anche una ragazza. Sfida via social

Roma, rissa a Villa Borghese fra giovanissimi: un ragazzo ferito, due fermati, denunciata anche una ragazza. Sfida via social
di Alessia Marani
4 Minuti di Lettura
Domenica 11 Aprile 2021, 10:03 - Ultimo aggiornamento: 19:45

Ancora rissa tra giovanissimi a Roma, questa volta a Villa Borghese: ancora una sfida lanciata sui social e ancora una volta la capitale che si trasforma in un ring a cielo aperto per gruppi di ragazzi annoiati pronti a darsele di santa ragione e, forse, in cerca di visibilità grazie al web. Questa volta sono state direttamente coinvolte anche delle ragazze, una 19enne è stata denunciata per rissa, alcuni gruppi venivano dalla zona Nord della città, i quartieri borghesi del Nomentano e piazza Bologna.

Roma, un ferito nella rissa fra 20 ragazzi a Villa Borghese: alcuni giovani fermati dalla polizia, sfida via social

Insomma, l'ennesimo sabato romano trasformato in occasione di violenza da gang di giovani rimasti orfani dei centri commerciali chiusi nel week-end e degli aperitivi, off-limits causa Covid. É successo di nuovo ieri, nel tardo pomeriggio, in viale Washington nel cuore di Villa Borghese. Non lontano dal Pincio dove prima di Natale centinaia di ragazzini affollarono la monumentale terrazza e le scene della gigantesca scazzottata fecero il giro della rete indignando l'Italia intera per la spavalderia e raduno senza mascherine avvenuto in piena pandemia. In quel caso i carabinieri identificarono e denunciarono i 4 provocatori. Una settimana più tardi altri ragazzi vennero fermati mentre si affrontavano a piazza di Siena. Forse ieri si sono ridati appuntamento? Ancora non è chiaro.
Ieri, intorno alle 19 una passante ha sentito delle urla nel parco, ha visto dei ragazzi rincorrersi, qualcuno che sfoderava la cinta dai pantaloni, altri che brandivano il telefonino. Minacce, insulti, lo scontro. Molto più che un semplice assembramento. La donna ha subito avvisato le forze dell'ordine, ha chiamato il numero unico per l'emergenza 112 e sul posto sono accorse le volanti. Poco prima su piazzale Flaminio erano stati notati dei gruppi muoversi velocemente verso il parco.


All'arrivo della polizia i partecipanti si sono, però, immediatamente dileguati. Erano una cinquantina. Nella zuffa un ragazzo di diciotto anni è rimasto a terra ferito con una contusione al volto fortunatamente non grave. Una quindicina di ragazzi sono stati bloccati e identificati, la diciannovenne e un altro ragazzo, portati al commissariato Trevi, sono stati denunciati a tarda serata: lei per rissa, lui per resistenza a pubblico ufficiale. Sono in corso accertamenti, intanto, per identificare anche gli altri giovani, ricostruire l'accaduto e chiarire se i protagonisti si siano dati effettivamente dati appuntamento sui social. L'ipotesi è proprio questa: prima un diverbio, in chat i gruppi che si schierano, poi l'appuntamento. Da capire anche se l'episodio sia correlato a eventi precedenti. Se sia stato scatenato da minacce e vendette incrociate, insomma una sorta di sequel che andava proseguito. I poliziotti stanno esaminando anche le immagini registrate dalle telecamere per l'ordine pubblico.


FOLLE MODA
A fine marzo una maxi-rissa era avvenuta a Fiumicino. Orde di ragazzi si erano dati appuntamento sui social per affrontarsi a suon di coltelli e bastoni, nell'ultimo weekend di zona rossa. Prima le botte, poi il video da far circolare sulle piattaforme on line. In questo caso un diciottenne che si era messo in mezzo per difendere i più piccoli, è stato ferito a colpi di coltello e taglierino. Le sfide lanciate sui social poi le risse: una folle moda che non si ferma. Due settimane prima, sempre di sabato, il ring si era spostato al Ponte della Musica. Funziona così: durante il venerdì o il sabato pomeriggio, mentre le varie comitive si riuniscono nei quartieri, da Corso Trieste (l'appuntamento a Winston il viale sempre attiguo a Villa Borghese dopo le 18 è uno dei must) fino a Torre Maura, passando per Ostia e il Collatino, parte il tam tam sulle chat. Ed ecco che, a un certo punto, chi in scooter, chi in minicar, chi in metropolitana raggiunge il punto designato. E giù botte.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA