Investì un 19enne, la pirata si costituisce: guardavo il navigatore non mi sono accorta di nulla

Roma, investì un 19enne la pirata si costituisce
di Morena Izzo
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Novembre 2020, 09:52 - Ultimo aggiornamento: 09:53

«Sono stata distratta dalle indicazioni stradali che guardavo sul navigatore e non mi sono accorta di quello che era successo». È quello che ha raccontato agli inquirenti la ragazza di 23 anni, che si è costituita ieri alla stazione dei carabinieri di Rignano Flaminio, dopo aver urtato sabato scorso con la sua Fiat 500, il motorino su cui viaggiava Gabriel I., il diciannovenne ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Gemelli. È accaduto verso le 22 nella Galleria Giovanni XXIII in direzione via Trionfale. È sconvolta e ora non riesce a darsi pace. Piange e si dispera. «Ero spaventata. Non mi sono accorta di quello che era successo e continuo a sperare che non sia stata colpa mia», avrebbe detto ancora la giovane che lavora come educatrice. I familiari del ragazzo hanno affidato ai social un appello che poi è stato ripreso anche dalla trasmissione “Chi l’ha visto?”. «Gabriel è gravissimo, un’auto ha investito il motorino senza fermarsi», chiedendo a chiunque avesse visto qualcosa di «contattare la polizia locale o la sua mamma». «Ho sentito un rumore e ho avuto l’impressione di aver urtato qualcosa, ma non ho capito di cosa si trattasse. Solo dopo aver letto sui social gli appelli della famiglia del giovane, ho ricollegato».

Le sue dichiarazioni ora sono al vaglio degli inquirenti. Così come la ricostruzione esatta della dinamica dell’incidente. Il magistrato di turno sta valutando la sua posizione. Intanto la giovane è stata denuncia per omissione di soccorso e per lesioni gravissime. Le indagini sono affidate al Gipt, il gruppo pronto intervento traffico della polizia locale di Roma Capitale, che in queste ore sta raccogliendo anche le testimonianze utili a far luce su quanto accaduto. Stando a quanto ricostruito sommariamente pare che la ragazza alla guida della Fiat 500 di colore rosso, abbia urtato il motorino Kymco Agility in sella al quale viaggiava Gabriel. A soccorrerlo sono stati alcuni automobilisti, mentre l’auto guidata dalla ventitreenne ha proseguito la sua corsa. A terra gli agenti hanno trovato alcuni pezzi di colore rosso del veicolo, che ora è stato posto sotto sequestro. La sua auto presentava della ammaccature sul lato anteriore che potrebbero essere compatibili con l’impatto avvenuto con il motorino. Le condizioni di salute di Gabriel restano molto gravi. È stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e lotta in prognosi riservata al Policlinico Gemelli in un letto al quale non possono avvicinarsi neanche i suoi cari e gli amici a causa delle rigide norme imposte dall’emergenza sanitaria. M

© RIPRODUZIONE RISERVATA