ROMA

Roma, si fingevano invalidi per chiedere l'elemosina: tre denunce a San Pietro

Venerdì 4 Ottobre 2019
1
Roma, si fingevano invalidi per chiedere l'elemosina: tre denunce a San Pietro
Gobba finta, stampella sotto al braccio e postazione fissa tra i portici di via della Conciliazione o tra la folla diretta a San Pietro per chiedere insistentemente l'elemosina. Tre persone sono state denunciate a piede libero dai carabinieri della stazione Roma San Pietro con l'accusa di accattonaggio molesto dopo essere state sorprese dai militari mentre, simulando delle infermità, chiedevano con fastidiosa insistenza delle offerte alle persone in transito in via della Conciliazione e nelle aree limitrofe. A finire nei guai sono state due donne - una cittadina romena di 56 anni nella Capitale senza fissa dimora e una cittadina bosniaca di 48 anni domiciliata a Roma - e un cittadino romeno di 47 anni, anche lui senza fissa dimora, tutti già conosciuti alle forze dell'ordine. Nei confronti dei «falsi invalidi», inoltre, i carabinieri hanno fatto scattare le relative sanzioni per la violazione del divieto stazionamento, con contestuale ordine allontanamento per 48 ore dall'area di San Pietro, per complessivi 300 euro: con le loro condotte, infatti, i tre stavano intralciando la circolazione di cittadini e turisti limitando la libera fruibilità dell'area Unesco. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma