Roma, donna uccisa in casa alla Balduina con diversi colpi alla testa: fermato il marito giornalista

Roma, donna uccisa in casa alla Balduina con diversi colpi alla testa: fermato il marito
3 Minuti di Lettura
Martedì 25 Maggio 2021, 09:46 - Ultimo aggiornamento: 26 Maggio, 09:57

Una donna di 63 anni, Lorella Tomei, è stata trovata morta in casa a Roma, uccisa con diversi colpi alla testa inferti con suppellettili. È stata trovata distesa sul suo letto, senza vita, la donna. Accanto a lei, il marito Gianluca Ciardelli, giornalista di 61 anni affetto da disturbi psichiatrici, su cui fin da subito si sono concentrati i sospetti degli investigatori. A trovare la donna i carabinieri del Nucleo Radiomobile e della Compagnia Trionfale in un appartamento di via Draconzio, in zona Medaglie D'oro, dove i militari sono riusciti a entrare grazie all'aiuto dei Vigili del Fuoco.

 

L'allarme è scattato quando il figlio della coppia ha contattato intorno alle 2 il 112, preoccupato, dopo aver ricevuto una telefonata del padre. Per entrare nell'abitazione è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco che hanno dovuto sfondare la porta. Una volta in casa i carabinieri si sono trovati di fronte una scena terribile. Il corpo di Lorella Tomei, 63 anni, era sul letto e accanto a lei c'era il marito. Dai primi accertamenti sembra che la vittima sia stata colpita più volte alla testa probabilmente con un soprammobile di ceramica Ma sarà l'autopsia a stabilirlo con certezza. Il marito intanto, che sarebbe in cura per problemi psichiatrici, è stato arrestato con l'accusa di omicidio. Rimangono da chiarire i motivi del gesto. 

I precedenti dell'uomo

Il 61enne un paio di anni fa seminò il panico in piazza San Pietro superando in sella a uno scooter a tutta velocità i varchi d'accesso della piazza. «Sono un giornalista», si giustificò con gli agenti impiegati nei controlli anti-terrorismo che lo bloccarono. E stanotte in casa sono intervenuti i militari della sezione rilievi tecnico scientifici del Nucleo Investigativo di via In Selci, del Nucleo Radiomobile e della compagnia Trionfale che hanno fermato il marito della donna. L'uomo si trova ora piantonato in ospedale. 

Uccise la compagna in via del Babuino, il femminicidio di Michela Di Pompeo arriva in Cassazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA