Rifiuti, Zingaretti: «Faremo di tutto per evitare il commissariamento»

Mercoledì 11 Dicembre 2019

«Mi auguro di vedere una Roma pulita, senza immondizia o topi per le strade: se si attuasse l'ordinanza credo che sia un obiettivo credibile per ora e per il futuro», dice il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine dell'appuntamento a Roma con gli Innovation Days del Sole 24 Ore. 

LEGGI ANCHE: Il no M5S. Verso il commissario per aprire la discarica

A inizio 2020 infatti chiuderà una delle discariche che serve la città, a Colleferro, e lo spettro del caos immondizia già incombe. La Regione in una recente ordinanza ha imposto al Comune di individuare velocemente uno o più siti sul territorio, pena il commissariamento. Ma i 5 stelle non ci stanno e, addirittura, chiedono alla sindaca Virginia Raggi di «valutare la possibilità di impugnare» l'ordinanza di Zingaretti.

«L'invito in uno spirito di collaborazione è quello di adoperarsi perché l'ordinanza venga rispettata» ha detto Zingaretti questa mattina. «Sarebbe strano che il Comune non utilizzasse i poteri che ha. Se si muovono verso quanto contenuto ed è possibile farlo perché non esiste alcun elemento ostativo, possono salvare Roma. E ovviamente noi daremo una mano senza alcun atto ostile di alcun tipo affinché l'amministrazione comunale possa farlo». Quali conseguenze alla scadenza di questa sera? «Non vuol dire nulla - dice ancora Zingaretti - : verificheremo quanti punti dell'ordinanza sono stati rispettati, come è giusto che sia. Non c'è nessuna volontà o elemento automatico». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA