PAPA FRANCESCO

Papa Bergoglio ha finito di girare “Un uomo di parola”, il docufilm di Wim Wenders

Venerdì 19 Maggio 2017 di Franca Giansoldati
2
Città del Vaticano - Wim Wenders più volte candidato all’Oscar con i documentari “Buena Vista Social Club”, “Pina” e “Il sale della terra”, vincitore di una Palma d’oro a Cannes con “Paris, Texas” e di un Leone d’oro a Venezia con “Lo stato delle cose” ha realizzato un documentario su Papa Francesco. Per mesi e mesi ha registrato in Vaticano, ha lavorato dietro le quinte, ha ascoltato direttamente Francesco fino ad arrivare a mettere assieme "Pope Francis. A man of his
word" ("Papa Francesco. Un uomo di parola"), il primo film
documentario che vedrà  protagonista il pontefice.

Il Sir, l'agenzia della Cei, ha spiegato che l'idea di affidare a Wenders il progetto è stata di monsignor Dario Viganò, prefetto della Segreteria per la
comunicazione. Nel documentario Bergoglio si racconterà direttamente allo spettatore,
affrontando temi a lui molto cari come ecologia, migrazioni,
consumismo o giustizia sociale rispondendo alle domande provenienti da ogni periferia del mondo. Distribuito a livello internazionale dalla Focus Features, parte del gruppo NBC Universal, il film “Pope Francis. A man of his word” è prodotto dallo stesso Wenders con Samanta Gandolfi Branca, Alessandro Lo Monaco (“L’esercito più piccolo del mondo”), Andrea Gambetta e David Rosier (“Il sale della terra”). La produzione del film è Célestes Images, Centro Televisivo Vaticano, Solares Fondazione delle Arti, PTS Art’s Factory, Neue Road Movies, Fondazione Solares Suisse, e Decia Films. Ultimo aggiornamento: 22 Maggio, 17:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il basket in carrozzina rende giovani e tenaci

di Mimmo Ferretti