PAPA FRANCESCO

Francesco visita Loppiano, la città dell'amore fondata da Chiara Lubich

Giovedì 10 Maggio 2018 di Franca Giansoldati
Loppiano (Firenze) - Prima di arrivare a Loppiano, in provincia di Firenze, dove ha sede la cittadella permanente del movimento dei Focolari fondato da Chiara Lubich negli anni Sessanta, il Papa a bordo dell'elicottero dell'aeronautica italiana, ha ricevuto un bellissimo omaggio dall'alto, mentre era in volo, sorvolando Campagnatico. Nel paese toscano lo aspettavano da ore bambini e ragazzi con palloncini bianchi e gialli, i colori della bandiera vaticana, e una grande scritta di saluto. A pochi passi dal campo sportivo dove è stata allestita questa manifestazione c'è il santuario diocesano mariano intitolato a Santa Maria delle Grazie. Ai lati della scritta i bambini si sono posizionati formando un cuore mentre le campane della chiesa iniziavano i rintocci per fare festa.

Migliaia di persone, successivamente, hanno dato il benvenuto a Francesco a Loppiano, la seconda meta del blitz toscano, stavolta per rendere omaggio al lavoro di Chiara Lubich. Loppiano oggi è sede di aziende, università, strutture all'avanguardia gestite in modo comunitario, secondo i principi delle Mariapoli, le città di Maria, dove tutto ruota attorno alla famiglia e al focolare, in una economia di condivisione. Si fa fatica a immaginare oggi Loppiano come l’aveva trovata negli anni Sessanta la prima avanguardia di focolarini. Una zona situata a una trentina di chilometri da Firenze con casolari abbandonati, terre incolte, strutture fatiscenti. I numeri di Loppiano fanno riflettere perchè in tanti anni dal centro sono passate  più di un milione e duecentomila persone, arrivate da tutto il mondo per formarsi, ascoltare, pregare, lavorare. La fondatrice l’aveva  definita «città-Vangelo» voleva che fosse governata dalla legge dell’amore.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua