Migranti, Fico in Calabria: «Sono qui per condoglianze dello Stato. Aquarius? È monitorata»

Lunedì 11 Giugno 2018
3
«Sto monitorando la situazione, so che a bordo stanno tutti bene, so che in queste ore andranno alcuni medici a visitare i migranti. Vedremo nelle prossime ore cosa accadrà. In ogni caso ribadisco che continuo a monitorare la vicenda ma io stamattina sono qui esclusivamente per esprimere il mio cordoglio per il ragazzo ucciso». Lo ha detto il presidente della Camera Roberto Fico parlando dell'Aquarius nella tendopoli di San Ferdinando dove viveva Soumayla Sacko, il migrante ucciso il 2 giugno scorso.

«Sono qui perché questo è un luogo difficile dove c'è stato un omicidio brutale. Sono qui per portare le condoglianze dello Stato alla famiglia ed agli amici di Soumayla Sacko e per capire quando il corpo potrà essere restituito alla famiglia», ha detto il presidente della Camera Roberto Fico appena arrivato nella baraccopoli.

«Sono qui stamattina - ha aggiunto Fico - per incontrare i suoi amici, per esprimere loro le condoglianze che vanno anche alla sua famiglia. Voglio ricordare che ha una bambina di cinque anni alla quale rivolgo il mio pensiero. Vedremo successivamente come affrontare insieme alla Prefettura i temi legati all'accoglienza e i problemi di questo campo e come costruire un'accoglienza diffusa sul territorio».

Fico, accompagnato dal prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari, e dal questore Raffaele Grassi, sta ora visitando la baraccopoli nella quale incontrerà i ragazzi connazionali di Soumayla Sacko, oltre alle associazioni che lavorano all'interno del campo.

  Ultimo aggiornamento: 19:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Piumino, t-shirt e calzini bassi, ma i ragazzi non hanno freddo?

di Raffaella Troili