Strage al reality, due anni fa morì un altro concorrente

Strage al reality, due anni fa morì un altro concorrente
2 Minuti di Lettura
Martedì 10 Marzo 2015, 11:59 - Ultimo aggiornamento: 12:00

L'incidente che si è verificato in Argentina sul set di 'Dropped' non è il primo che coinvolge un cosiddetto 'Adventure Reality' francese. Nel marzo 2013 un concorrente della trasmissione 'Koh-Lanta', giunta quell'anno alla sua sedicesima stagione, Gérald Babin, 25 anni, era deceduto nel corso della prima giornata di riprese in Cambogia, a seguito di una crisi cardiaca.

Un evento che aveva provocato una forte reazione di shock in Francia anche perché la trasmissione - anch'essa realizzata da 'Adventure Line Production' (ALP) - aveva un vasto pubblico. Il decesso del giovane concorrente era quindi stato seguito da una serie di polemiche e illazioni su presunte negligenze nei soccorsi ed aveva portato a distanza di dieci giorni ad un secondo dramma, il suicidio del medico della trasmissione, Thierry Costa: «Accuse e supposizioni ingiuste sono state fatte nei miei riguardi», scriveva in una lettera postuma.

Nel marzo 2014, ricorda la stampa francese, era stato concluso un accordo in virtù del quale ALP versava un indennizzo alla famiglia del giovane concorrente deceduto. «Koh-Lanta» è tornata sullo schermo nell'autunno 2014. Con nuove e più forti misure di sicurezza, come l'istituzione di una commissione medica e l'installazione di infermerie nei campi base dei candidati.