Isis, Mosca: forse abbiamo ucciso Al Baghdadi

Venerdì 16 Giugno 2017
17
Al Bghdadi

Mosca sostiene di aver ucciso il leader dell'Isis Ibrahim Abu-Bakr Al Baghdadi in un raid vicino Raqqa il 28 maggio. «Secondo le informazioni che si stanno verificando attraverso diversi canali», nel sobborgo a sud di Raqqa «era presente anche il leader dell'Isis Ibrahim Abu-Bakr Al Baghdadi, che è stato eliminato in seguito al raid», fa sapere il ministero della Difesa russo, citato dal sito online della tv del dicastero, Zvezda.
 

 

La Coalizione internazionale anti-Isis a guida Usa afferma di non poter confermare la notizia. In una email inviata all'Associated Press, il colonnello Ryan Dillon, portavoce della Coalizione, ha scritto: «Per il momento non possiamo confermare queste notizie». «Per il momento io non ho la conferma al 100% di questa informazione», ha detto anche il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov.

Abu Bakr al-Baghdadi, il terrorista più ricercato del pianeta, è stato dato in più occasioni per morto o ferito dalle autorità irachene. Poche sono le notizie certe su di lui. Si ritiene sia nato a Samarra, a nord di Baghdad, nel 1971. Venne catturato a Falluja ed è stato prigioniero degli americani in Iraq per dieci mesi, fra febbraio e dicembre 2004. Al- Baghdadi si rivelò al mondo tre anni fa: all'inizio del luglio 2014, poche settimane dopo che l'Isis aveva preso il controllo della città di Mosul, apparve in un video che lo ritraeva nella moschea Al-Nouri mentre pronunciava un sermone in cui ordinava ai fedeli musulmani riuniti di obbedirgli e si autoproclamava «califfo» di un territorio che si estendeva dalla Siria all'Iraq, ovvero dalla provincia di Aleppo fino a quella di Diyala.

Negli anni il «califfato» ha fatto di Mosul e Raqqa le sue roccaforti e l'Isis ha terrorizzato e continua a terrorizzare l'Occidente. Dopo l'avvio dell'offensiva delle forze irachene per la riconquista di Mosul, il 17 ottobre del 2016, al- Baghdadi ha esortato i combattenti a resistere e a difendere la città. Nel frattempo Mosul Est è stata riconquistata e nelle mani dei jihadisti restano solo poche aree della parte occidentale della città, mentre a Raqqa si prepara all'offensiva finale contro i jihadisti. 

Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 14:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma