Brexit, non solo Colin Firth: a migliaia puntano al doppio passaporto per “rimanere” in Europa

Venerdì 29 Settembre 2017
Non solo l'attore Colin Firth, che ha peraltro la moglie italiana. Dopo il referendum sulla Brexit sono raddoppiate le richieste di cittadinanza ai Paesi dell'Unione europea da parte di cittadini britannici che hanno fatto domanda (avendone i requisiti) per un secondo passaporto Ue. È quanto emerge da una ricerca condotta dalla Bbc, secondo cui sono decine di migliaia i sudditi di maestà che hanno scelto questa soluzione per “restare” in Europa.

Non c'è un numero complessivo dei richiedenti ma fra gli Stati più gettonati c'è l'Irlanda, dove le domande sono passate dalle 25mila del 2015-16 alle 64mila del 2016-17, la Spagna, da 2.300 a 4.500, e la Svezia da 960 a 2mila.  Se non c'è modo di stabilire con certezza quale sia il motivo di questa impennata di richieste, è però evidente che la ragione scatenante possa essere stata proprio l'incertezza che ancora avvolge il processo di uscita della Gran Bretagna dalla Ue e i diritti futuri dei cittadini britannici in Europa.
Ultimo aggiornamento: 16:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi