Porto Rico, agente litiga con tre colleghi: li tiene in ostaggio e li uccide alla stazione di polizia

Martedì 29 Dicembre 2015 di Federica Macagnone
Candelario Rivera Guarionex (in alto a sinistra), Frank Roman (in alto a destra), Rosario Hernández de Hoyos (in basso a destra), Luz Soto Segarra (in basso a sinistra)

Prima li ha tenuti in ostaggio per ore, poi li ha freddati uno dopo l'altro: l'agente Candelario Rivera Guarionex, 50 anni, ha ucciso tre colleghi in una stazione di polizia della città costiera di Ponce, nel Porto Rico, dove lavorava insieme alle sue vittime. Dalla prima ricostruzione pare che il killer avesse avuto una discussione con le sue vittime, ma il caso rimane aperto e soprattutto ancora senza un movente.

Lunedì mattina Guarionex, che ha lavorato per 19 anni nella divisione antidroga, ha preso in ostaggio il comandante Frank Romano, 49 anni, il tenente Luz Soto Segarra, 49, e la collega Rosario Hernández de Hoyos, 42. I tre sono rimasti sotto minaccia armata per ore ma, proprio mentre erano in corso le trattative per liberarli, l'uomo ha deciso di freddarli. Nel frattempo le autorità avevano deciso per l'evacuazione della stazione dopo il sostetto che nell'auto dell'uomo ci fosse un ordigno esplosivo, circostanza poi rivelatasi falsa.

«Questo dramma ci ha completamente colti di sorpresa - ha detto il colonnello Hector Agosto, presentatosi in conferenza stampa con la camicia sporca di sangue dopo aver cercato di aiutare invano gli agenti feriti - Siamo una famiglia. Stiamo cercando di rimanere forti». La polizia ha riferito che il killer in precedenza era stato privato della sua arma ma, dopo una valutazione psicologica, ne era rientrato in possesso due anni fa.
Secondo El Vocero, Candelario è stato preso in custodia dopo essere stato colpito due volte alla spalla durante l'attacco e adesso è ricoverato in un ospedale della città.

«Ponce è in lutto - ha detto il sindaco Maria Melendez in una dichiarazione - Possa Dio dare ai familiari dei poliziotti coinvolti la forza per superare questa tragedia». Quella avvenuta alla stazione di polizia lunedì mattina è la più grave sparatoria mai avvenuta nella storia del Porto Rico. L'ultimo caso del genere è avvenuto a settembre del 2007, quando un sergente di polizia della città di Yabucoa uccise il suo comandante dopo una discussione sulla pianificazione del lavoro.

 

Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre, 15:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA