Fedez-Ferragni, sbarco di migranti sulla spiaggia di Noto scelta per le nozze

Fedez-Ferragni, sulla spiaggia dove si sposeranno sbarcano 53 migranti
di Simone Pierini
Sono sbarcati 53 migranti pachistani e afghani sulla spiaggia di Calamosche, a Noto, nel Siracusano, dove sono arrivati 31 uomini, 8 donne e 14 bambini che si trovavano a bordo di un'imbarcazione che dopo aver lasciato a terra i migranti ha ripreso il largo.

LEGGI ANCHE Chiara Ferragni imprenditrice e mamma? Merito della tata del piccolo Leone: ecco chi è



I 53 sono stati intercettati stanotte dalle forze dell'ordine e trasferiti al porto commerciale di Augusta dove sono iniziate le procedure di identificazione. La località è quella scelta da Fedez e Chiara Ferragni per il loro matrimonio che è in programma il prossimo 31 agosto. 
 
 

Wedding is coming 👰🏼🤵🏼 Are you ready? @fedez #TheFerragnez

Un post condiviso da Chiara Ferragni (@chiaraferragni) in data:

Martedì 12 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:03

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-06-12 14:46:23
E questi come si sono permessi?! Non erano stati informati dell’attesissimo ed agognato evento mediatico che sarà celebrato su quella spiaggia? Non c’è più rispetto nemmeno per i grandi personaggi che segnano le epoche!
2018-06-12 14:09:33
Entra illegalmente un'imbarcazione in Italia e nessuno vede niente. Sbarcano decine di persone e nessuno vede niente. L'imbarcazione riparte per poter fare un altro carico e, ancora, nessuno vede niente. Però ho dimenticato un particolare: i nostri guardia-coste sono impegnati davanti le coste libiche per il trasbordo dagli scafisti! La Procura di Siracusa non ritiene di attivarsi?
2018-06-12 13:05:27
Mentre le nostre navi sono in Libia a recuperare clandestini questi arrivano direttamente sulle nostre spiagge senza che ci sia alcun controllo, e dopo aver scaricato ripartono impunemente x un nuovo carico !!!
2018-06-12 12:55:50
E quale è la notizia?
2018-06-12 12:31:42
ecco, appunto. Una parolina sull'informazione andrà pur detta. Continuiamo a dilaniarci fra cliché opposti, da una parte quelli che dicono "altro che disperati, stanno benissimo e vengono da noi solo per fare i loro comodi impunemente e avere il telefonino di ultima generazione". Dall'altra quelli che "poveri disperati in fuga da guerre, persecuzioni, carestia, cavallette ...". In mezzo, una informazione che ci fa sapere TUTTI I SANTI GIORNI quanti peli sono cresciuti sulla barba du Fedez e cosa fa o non fa Totti, ma mai un reportage di prima mano sulle condizioni REALI, verificate da giornalisti esperti al di là di ogni approssimazione e faciloneria, dei vari Paesi africani da cui partono le masse umane ....
7
  • 327
QUICKMAP