Fico: «No a Green Pass per entrare in Parlamento». Forza Italia: «Sbagliato, bisogna dare il buon esempio»

Video
Mercoledì 21 Luglio 2021, 19:15 - Ultimo aggiornamento: 22 Luglio, 17:03

«Green Pass per entrare in Parlamento? Il nostro problema è il distanziamento, non mi sento molto vicino alla posizione di dire: qui dentro si entra solo con il Green pass». Lo ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico, nel corso della cerimonia del Ventaglio, ieri mercoledì 21 luglio.

E come dovrebbero sentirsi le persone a cui verrà chiesto di accedere a un luogo chiuso esclusivamente mostrando il Green pass? Il governo, d'altronde, sta andando proprio in quella direzione. Stanno sollevando un polverone le parole del presidente Fico. I suoi colleghi parlamentari non sono tutti d'accordo con lui. Anzi, vogliono mostrare che si può fare, si può subordinare la partecipazione a un evento all'esibizione di un documento che certifica l'avvenuta vaccinazione.

Forza Italia dice sì al Green Pass: «Diamo il buon esempio» - Anna Maria Bernini e Roberto Occhiuto, capigruppo di Forza Italia al Senato e alla Camera, hanno scritto una lettera ai senatori e ai deputati azzurri. «Cara collega, caro collega -si legge- nelle ultime settimane, purtroppo, i numeri relativi alla pandemia stanno nuovamente lievitando». Poi più avanti: «Il governo, seguendo anche le indicazioni di Forza Italia, sta per varare un provvedimento che estenderà l'uso del cosiddetto green pass a nuove attività e a nuovi servizi». «Il nostro partito per primo ha chiesto e ottenuto l'obbligo vaccinale per gli operatori sanitari, e in queste ore stiamo chiedendo un'analoga iniziativa per gli insegnanti e per i lavoratori del comparto scuola. Non entriamo nel merito delle iniziative dei presidenti di Senato e Camera, che godono del nostro rispetto e che agiranno in completa autonomia, ma riteniamo utile, per il funzionamento in sicurezza delle Istituzioni e per dare un segnale forte all'esterno, che tutti i senatori e tutti i deputati di Forza Italia debbano munirsi di green pass. Stiamo chiedendo sacrifici ai nostri concittadini e stiamo introducendo, con il solo scopo di sconfiggere il Covid, nuove misure. Diamo un positivo esempio, e agiamo anche noi in questa responsabile direzione».

Partito Democratico - Il senatore Andrea Marcucci chiede già  da tempo l'accesso in Aula attraverso il Green pass. «Torno a chiedere l'adozione del Green Pass per accedere ai lavori di Camera e Senato. Non si capisce perché il Parlamento debba essere unico luogo pubblico senza green pass? Le riserve del presidente Fico vanno superate: Camera e Senato devono adeguarsi al resto del Paese. Mi auguro un forte sostegno di tutti i gruppi parlamentari a questa proposta», afferma il senatore Pd Andrea Marcucci che nei giorni scorsi intervenne in Senato per chiedere l'adozione del Green Pass.

Italia Viva - «Le norme sul Green Pass stanno per essere varate dal Consiglio dei Ministri e la Camera dei Deputati, che è il luogo di rappresentanza di tutti i cittadini non può, e non deve, essere esente da un dovere di trasparenza e dagli obblighi che il Governo si appresta a stabilire per l'intera comunità nazionale». Lo dichiara Maria Elena Boschi, presidente dei deputati di Italia Viva, che ha inviato una lettera al Presidente della Camera Roberto Fico in cui lo invita a «voler avviare quanto prima le opportune iniziative affinché il Green Pass costituisca per i deputati requisito per l'accesso ai locali della Camera, in coerenza con le norme che il Governo si appresta a varare ed applicare a tutti i cittadini italiani». «Anche la trasparenza è un dovere -aggiunge- pertanto, analogamente a quanto già previsto per la documentazione della situazione patrimoniale, abbiamo chiesto la pubblicazione della documentazione sull'avvenuta vaccinazione dei deputati».

Green pass, come scaricarlo senza il codice e l'sms: numero e mail da contattare

Vaccinati: quanto si contagiano? Ecco l'effetto paradosso e perché bisogna continuare a indossare le mascherine

Variante delta, Lazio, Veneto, Sardegna e Sicilia diventano gialle nella mappa Covid europea

© RIPRODUZIONE RISERVATA