Incendi in Australia, gli U2 ringraziano 130 vigili del fuoco incontrati in aeroporto

Martedì 19 Novembre 2019
Incendi in Australia, gli U2 ringraziano 130 vigili del fuoco incontrati in aeroporto
Gli U2, la famosa band irlandese, ha ritardato il proprio volo per fermarsi a ringraziare i vigili del fuoco australiani che da giorni combattono per spegnere le fiamme che stanno devastando l'intero territorio. L'incontro è avvenuto  casualmente all'aeroporto di Melbourne, dove 130 pompieri si trovavano a pochi metri dall'aereo privato Joshua Tree del gruppo rock che stava per imbarcarsi in direzione Adelaide, dove stanno tenendo una serie di concerti. Bono Vox ha stretto la mano ad alcuni di loro e li ha ringraziati per gli sforzi e per quanto stanno facendo per salvare il bund devastato dalle fiamme, rischiando ogni giorno la vita.

Gli incendi che continuano a colpire l'Australia hanno causato la morte di 4 persone, mentre 500 abitazioni e 600 fabbricati rurali sono andati distrutti. Negli Stati del New South Wales e del Queensland sono andati a fuoco più edifici di quanti non ne siano stati danneggiati in altre stagioni estive degli ultimi 100 anni. A quanto riferisce il Servizio rurale antincendi, l'area bruciata in New South Wales si estende per più di un milione 650 mila ettari, più che nelle ultime tre stagioni calde messe insieme, ha detto il vice commissario Rob Rogers. Sono tuttora attivi 63 focolai in questo Stato, 35 dei quali ancora fuori controllo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma