Muore a 43 anni dopo un trapianto di capelli: «Reazione allergica»

Venerdì 15 Marzo 2019
L'immagine d'archivio di un trapianto di capelli
Un uomo di 43 anni è morto in India dopo un trapianto di capelli causato, secondo il "Times of India", da una «reazione allergica». Shrawan Kumar Choudhary è deceduto durante l'intervento in una clinica di Mumbai. Secondo le fonti che arrivano dall'India, l'operazione è durata 12 ore. Il motivo sta nella richiesta dell'uomo di voler 9000 innesti in una seduta soltanto. Una quantità 3 volte superiore rispetto a quella consigliata. Non è ancora chiaro però se il dermatolo, il dottor Vikas Halwai, abbia accettato la richiesta del paziente. Quest'ultimo non aveva avvertio i familiari del trapianto al cuoio capelluto avvenuto giovedì scorso.

Choudhary ha cominciato ad accusare problemi intorno alle 2:30 del mattino di venerdì, dolori al collo che hanno spinto il dottor Halwai a prescrivere antidolorifici e antibiotici. Il paziente è stato poi dimesso ma poi si è sentito nuovamente male. Un amico lo ha portato all'Hirandani Hospital dove purtroppo è deceduto. La causa della morte non è stata ancora comunicata ma, sempre le fonti indiane, parlano di una serie di reazioni allergiche letali. Ultimo aggiornamento: 20:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

I lucchetti di Ponte Milvio si aprono con le chiavi di Villa Pamphili

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma