Taglia la gola a moglie e figlia di 18 anni: i vicini lo inseguono e lo consegnano alla polizia

Mercoledì 3 Giugno 2020 di Federica Macagnone
Taglia la gola a moglie e figlia di 18 anni: i vicini lo inseguono e lo consegnano alla polizia
Gli abitanti di quella strada di Salisbury, in Gran Bretagna, difficilmente dimenticheranno cosa che è successo lunedì pomeriggio: le urla, il fracasso, due corpi con la gola tagliata e due bambine che fuggono da casa disperate dopo aver visto il papà uccidere la mamma e la sorella di 18 anni. Un incubo senza fine che ha portato Marcin Zdun, 39enne di origine polacca impiegato in un supermercato, dietro le sbarre per l’omicidio di sua moglie Aneta Zdun, 40 anni, e della figlia Nikoletta.
 
Come raccontano alcuni testimoni lunedì pomeriggio hanno udito un gran trambusto provenire dalla casa della famiglia. Nick Maher, 59enne vicino di casa, ha dichiarato: «C'era un po' di rumore e ho pensato che fossero i bambini che giocavano. Poi ho sentito le urla e ho immaginato stessero litigando. Siamo usciti in strada e ho visto un uomo che abita nella mia strada che urlava «Sono state pugnalate, chiama la polizia. Lo abbiamo preso in fondo alla strada». Poi ho visto le due bambine che correvano via dalla casa a perdifiato. Con mia moglie le abbiamo prese e portare in casa nostra. Le abbiamo fatto cenare con della pizza e abbiamo fatto vedere loro i cartoni animati. Hanno visto tutto, urlavano: « La mamma non sta bene, aveva dei tagli». È devastante».
 
Proprio mentre Maher portava le piccole al sicuro, altri vicini, attirati dal trambusto, sono scesi in strada e hanno visto Marcin Zdun che tentava di fuggire: lo hanno inseguito e lo hanno atterrato, permettendo alla polizia di mettergli immediatamente le manette ai polsi. Quando i medici sono arrivati nella casa, Nikoletta era già morta, mentre Aneta ancora respirava: è stata portata immediatamente in ospedale, ma non ce l’ha fatta.
 
«Quelli di voi che conoscevano Aneta personalmente e professionalmente sapranno che persona cordiale, gentile e premurosa fosse - ha detto una sua collega che lavorava per la Wessex Care - Come fisioterapista e assistente sanitaria si è occupata con amore di molte persone in difficoltà sempre con amore. Ci mancherà molto». Secondo un collega di lavoro dell’uomo, la coppia si era separata e da circa quattro mesi Zdun non viveva più con la moglie e le figlie. La famiglia, originaria di Tarnow, in Polonia, si era trasferita da quattro anni a Salisbury
 
«Era una famiglia educata. Salutavano sempre ed erano molto amichevoli - ha raccontato Gary Smith, vicino di casa e veterano dell’esercito - Ho sentito le urla e sono accorso subito in strada: quando ho messo piede nel loro giardino ho visto la donna con la gola tagliata. Non potevo credere che qualcuno potesse avere il coraggio di fare una cosa del genere».
 
Il giudice distrettuale Timothy Pattinson ha rinviato il caso a venerdì, quando Zdun farà la sua prima apparizione in tribunale a Winchester Crown Court, nell'Hampshire. Intanto gli agenti hanno trovato l’arma del delitto: un coltello che l’uomo aveva lasciato sul tetto della loro casa. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani