Israele, Netanyahu chiede la diretta per la sua deposizione in procura

Giovedì 26 Settembre 2019
Il premier israeliano Netanyahu
Accusato di corruzione, il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu chiede la diffusione in diretta sui media della sua audizione della settimana prossima davanti al procuratore generale Avichai Mandelblit, che dovrà decidere se
incriminarlo. «Dopo tre anni di un diluvio di indiscrezioni incomplete e parziali, è venuto il momento che il pubblico ascolti tutto. Compresa la mia parte, in modo completo, senza mediatori, censure e distorsioni», ha detto Netanyahu in un video diffuso dai social, prima che la richiesta fosse presentata formalmente dai suoi legali. «Non solo non ho nulla da nascondere, ma voglio che tutto sia ascoltato», ha sottolineato il leader del Likud.
Primo ministro più longevo della storia d' Israele. Netanyahu è stato nuovamente incaricato mercoledì 25 settembre di formare il governo dopo le elezioni del 17 settembre, ma il suo blocco di partiti non ha la maggioranza necessaria. La sua possibile incriminazione rimane un ostacolo difficilmente sormontabile per la formazione di un governo di unità nazionale con il partito Blu e Bianco di Benny Gantz. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma