COVID

Vaccini anti-Covid a Latina, cambiano le sedi per le somministrazioni ma è subito panico sui social

Mercoledì 7 Aprile 2021 di Rita Cammarone
Il centro vaccinale di viale Vittorio Veneto 22

A Latina cambiano le sedi delle vaccinazioni anti-Covid e sui social scoppia il panico. A partire dal prossimo 12 aprile, salvo ulteriori slittamenti, le vaccinazioni Pfizer programmate presso il tendone del Goretti avranno luogo presso il centro sociale Vittorio Veneto, dove fino a oggi si sono svolte le somministrazioni di Astrazeneca e che da domani saranno invece effettuate presso il teatro San Francesco di via dei Cappuccini. Pertanto la Regione Lazio, attraverso invio di sms, ha iniziato ad informare gli interessati dell’avvenuto cambio sedi. La circostanza ha colto di sorpresa alcuni utenti che hanno ricevuto l’avviso di chiusura del centro vaccinale del Goretti. Questo il testo dei messaggi inviati dal servizio regionale nel pomeriggio di oggi: “A seguito della chiusura del centro vaccinale presso il Dea II livello Santa Maria Goretti, il suo appuntamento per richiamo vaccinazione anti-Covid 19 è stato spostato automaticamente presso il centro vaccinale centro anziani situato in viale Vittorio Veneto, 22, Latina. Entro le prossime 48ore Le sarò inviata una comunicazione tramite sms con data, ora e luogo del nuovo appuntamento. Ci scusiamo per il disagio”. Quanto basta per trasformare un trasloco programmato da alcune settimane in un motivo di preoccupazione a fronte del livello di diffusione del Coronavirus che sta mettendo a dura prova il Goretti a fronte di un’impennata di ricoveri e della necessità di recuperare posti letto. La notizia è iniziata a circolare su Facebook, creando un alone di polemiche e nuovi timori. Alcuni utenti del social hanno anche riferito che all’atto di nuove prenotazioni sul portale regionale la sede di Latina, per determinate classe di età, sarebbe scomparsa dalla rosa delle opzioni. Circostanza, quest’ultima, che al momento è difficile da capire poiché non si ha notizie di soppressione di centri vaccinali ma di semplici traslochi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA