Priverno, Palio del tributo rinviato al 2022, allestita una mostra con antichi costumi e drappi

La sala dei "Cenci" vinti dai cavalieri.
di Sandro Paglia
2 Minuti di Lettura
Domenica 20 Giugno 2021, 09:30

L’annuale edizione del tradizionale Palio del Tributo di Priverno è stata posticipata al 2022 per evitare assembramenti nell'antica piazza Giovanni XXIII e in via Consolare, dove ogni anno si svolge la grande kermesse con la corsa all'anello, cavalli, cavalieri, damigelle e armigeri.

La presidente Valentina De Angelis però, d’accordo anche con il sindaco Anna Maria Bilancia e l'assessore alla cultura Sonia Quattrocioche, è riuscita ad allestire presso i portici comunali dedicati all’indimenticato sindaco Paolo Di Pietro, una mostra degli antichi costumi riproposti alla perfezione da provetti sarti locali, nonchè di parte dei drappi vinti dai cavalieri delle contrade. E’ così che decine di capi di vestiario ultrasecolari, con preziose stoffe finemente lavorate che i figuranti indossano durante le cerimonie per i cortei e che anticipano la disputa a cavallo dei cavalieri delle Porte locali (Campanina, Posterula, Romana e Paolina)  sono posti alla visione dei cittadini e dei turisti in visita a Priverno nei giorni del week kend. Insomma, un vasto repertorio di costumi che comprendono tra l’altro quelli indossati dai figuranti dei castelli vicini come Roccagorga, Asprano, Maenza, Prossedi, Sonnino, Roccasecca, per la consegna del “tributo” alla città di Priverno. Info mostra: apertura tutti i giorni dalle 16,30 alle 19,30, mentre la domenica sarà visibile a partire dalle ore 10.

© RIPRODUZIONE RISERVATA