Trieste, su Fb il post commovente del padre di Matteo Demenego: ciao mio eroe, ora sei il nostro angelo custode

Sabato 5 Ottobre 2019
Trieste, su Fb il post commovente del padre di Matteo Demenego: ciao mio eroe, ora sei il nostro angelo custode

All'indomani della sparatoria di Trieste in cui sono morti i due poliziotti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, ci pensa il padre del Primo, Fabio Demenego, a silenziare le polemiche. Lo fa con un post facebook. Solo due righe di commiato dal figlio 31enne ucciso a bruciapelo da Alejandro Augusto, di origini domenicane, con problemi mentali: «Ciao mio eroe. Ora sei il nostro Angelo Custode».

Trieste, il killer ha esploso 23 colpi: «Usate entrambe le pistole». Il caso delle fondine

Un messaggio commovente dopo i toni durissimi che poche ore prima l'altro figlio e fratello dell'agente ucciso, Gianluca Demenego, aveva usato contro chef Rubio, "colpevole" di aver pubblicato un tweet critico verso la polizia. «Inammissibile che un ladro riesca a disarmare un agente. Le colpe di questa ennesima tragedia evitabile risiedono nei vertici di un sistema stantio che manda a morire giovani impreparati fisicamente e psicologicamente. Io non mi sento sicuro in mano vostra», ha scritto il cuoco romano, volto noto della tv. La risposta del fratello di Matteo non si era fatta attendere: «Tieni sempre la guardia alta quando giri perché se colgo impreparato pure te fai la fine di mio fratello! Uomo di merda! Ti auguro di perdere un tuo caro!». Parole violente, scritte di getto e dettate «dal dolore e dalla rabbia», dirà poco dopo, chiedendo scusa.

Trieste, il giallo delle fondine difettose. Ministero era già al lavoro su «criticità». Questura: «Non c'entrano»

 

Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre, 09:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma