Terremoto, a Milano forte scossa avvertita dalla popolazione: magnitudo 3.9 Il precedente di 500 anni fa

Terremoto, a Milano forte scossa avvertita dalla popolazione: magnitudo 3.8
3 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Dicembre 2020, 17:15 - Ultimo aggiornamento: 19:16

​Terremoto a Milano: forte scossa pochi istanti prima delle 17. Il sisma è stato avvertito distintamente anche ai piani bassi delle abitazioni. Tante le telefonate ai centralini dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine. Secondo una prima rilevazione dell'Ingv, il terremoto delle 16.59 ha avuto una magnitudo di 3.8 con epicentro a Trezzano sul Naviglio a una profondità di 8 chilometri. Poi l'Ingv ha specificato che la scossa  ha avuto epicentro a Pero, sempre nell'hinterland milanese,  a una profondità a 56 chilometri con magnitudo 3.9.  

I primi accertamenti

La scossa non avrebbe causato danni particolari. Lo rendono noto dopo i primi accertamenti i vigili del fuoco, impegnati a verificare le conseguenze della scossa che è stata avvertita dalla popolazione. Al momento sono segnalati solo alcuni interventi per lo sblocco di porte uscite fuori asse.

La scossa, secondo quanto sembra di capire dalle prime testimonianze, è stata sentita in tutta la provincia di Milano, nel monzese, e anche nella provincia di Varese. Il sito dell'Ingv, in un primo momento, è andato in 'down' per le troppe richieste di accesso. L'epicentro del terremoto è a Trezzano sul Naviglio, un comune della città metropolitana a undici chilometri da Milano, in piena pianura padana.

Il sindaco di Trezzano

«La scossa si è sentita molto bene, percepita da tanti cittadini che si trovavano nelle abitazioni e negli uffici, al momento non sono segnalati danni, ma è in ancora in corso un confronto con politizia locale e Protezione civile per avere un quadro preciso della situazione». Lo dice all'Adnkronos Fabio Bottero, sindaco di Trezzano sul Naviglio, epicentro di una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 che è stata avvertita intorno alle 17.00 anche a Milano. «È stato come se fosse un forte spostamento di aria - dice - percepibile per qualche secondo. L'ultima scossa così forte l'abbiamo registrata circa 20 anni fa. C'è chi dice che siano state due scosse, al momento non abbiamo ricevuto segnalazioni particolari, ma, ripeto, stiamo ancora verificando».

Il precedente di 500 anni fa

«La magnitudo avvertita oggi a Milano è paragonabile a quella del terremoto del 1500 registrato nella stessa zona mentre l'unico un po' più forte è stato sentito a Monza nel 1400». Lo spiega a Fanpage Lucia Luzi, direttrice degli Ingv della sezione di Milano, a proposito della scossa di terremoto di oggi con epicentro a Trezzano sul Naviglio, alle porte di Milano e come nelle prossime ore potrebbero registrarsi ulteriori scosse. «Di solito sono di un numero proporzionale alla magnitudo di quella principale e potranno essere avvertite nuovamente. Per ora però non ci aspettiamo grandi repliche», aggiunge. «Noi abbiamo registrato un'accelerazione di circa 9 centimetri al secondo quadrato che è da considerarsi moderata e soprattutto che non produce danni. Si pensi che nel terremoto in centro Italia si sono registrati settecento centimetri al secondo quadrato», spiega.

© RIPRODUZIONE RISERVATA