Saluti romani al corteo per Sergio Ramelli, tutti assolti in appello

Venerdì 13 Settembre 2019
1

Assoluzione in Appello per tutti i 16 militanti di destra radicale che fecero il saluto romano al corteo per la commemorazione di Sergio Ramelli. Gli imputati erano accusati di apologia di fascismo. Sergio Ramelli, militante del Fronte della Gioventù è morto a soli 18 anni il 29 aprile 1975, dopo essere stato brutalmente aggredito a colpi di chiave inglese da militanti di Avanguardia Operaia a Milano. Gli imputati erano già stati assolti in primo grado. 

LEGGI ANCHE Milano, scontri al corteo per Ramelli tra l’estrema destra e la polizia: due feriti. La Procura: manifestazione fascista

«Un'altra assoluzione, due su due. La dedico al mio amico Fiano, perché è venuto il tempo di distinguere il grano dal loglio: una cosa è il rispetto e la tutela dell'ordine democratico e un'altra inseguire fantasmi che non esistono», ha commentato all'Adnkronos il vicepresidente del Senato Ignazio La Russa. 

LEGGI ANCHE Cerimonie fasciste a Milano, primi indagatI per violazione legge Mancino
 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma