Quindici cuccioli trovati morti per avvelenamento: la denuncia choc

Domenica 2 Settembre 2018

Nati da pochi giorni e uccisi dal veleno. Scoperta choc a Cave di Tivoli, non lontano da Guidonia, dove due cucciolate sono state sterminate da sostanze velenose a poco tempo di distanza dalla morte di tre cani avvenuta nella stessa zona sempre per avvelenamento.

Uccide e fa a pezzi una razza gravida in spiaggia sotto gli occhi dei bagnanti: turista denunciato

A denunciare il caso è l'Aidaa, l'Associazione italiana difesa animali e ambiente. «Siamo davanti a una nuova strage di cucciol». «Secondo la prima ricostruzione dei volontari della sezione di Tivoli che si occupa del loro sostentamento - aggiunge l'Aidaa - sono almeno una quindicina i cuccioli appartenenti a due diverse cucciolate che sarebbero stati uccisi dal veleno. Alcuni di loro sono stati rinvenuti senza vita nella serata di ieri in via Tiburtina all'altezza della cava Estraba mentre non si ha traccia dei cuccioli mancati che potrebbero essere anche loro andati a morire altrove dopo aver mangiato cibo avvelenato.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e questa mattina uno dei cuccioli uccisi è stato portato dai veterinari per l'esame autoptico». «Vogliamo capire come sono stati avvelenati questi cuccioli - dice Lorenzo Croce - e chiediamo al Comune anche un intervento immediato di bonifica della zona per verificare se sono presenti altri bocconi avvelenati, il rischio che altri cani possano morire è tutt'altro che scongiurato, per questo ci auguriamo un intervento immediato per verificare le cause di questa morte che a detta dei nostri volontari pare quasi certamente dovuta ad avvelenamento».

Ultimo aggiornamento: 17:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA