CORONAVIRUS

Coronavirus Napoli, sequestrate 24 mila mascherine e farmaci spacciati come anti-covid

Sabato 2 Maggio 2020
1

Oltre 24.000 mascherine sulle quali era impresso il falso marchio «CE» e 5.000 confezioni di farmaci provenienti dalla Cina, spacciati come anti-coronavirus e privi di qualsiasi autorizzazione al commercio, sono state sequestrate nel quartiere di Ponticelli a Napoli dagli uomini del Comando provinciale della Guardia di Finanza. Una persona è stata denunciata.

L'operazione dei Baschi Verdi è cominciata con un controllo su strada ed è proseguita con una perquisizione nell'abitazione di un 39enne di origine cinese; infatti, i finanzieri si erano insospettiti per le dichiarazioni contradditorie rese dall'uomo nel corso di uno dei controlli sugli spostamenti. I presidi medici, come detto, sono stati sequestrati e il responsabile è stato denunciato per commercializzazione abusiva di medicinali, vendita di prodotti con segni mendaci e ricettazione, oltre ad essere stato sanzionato e segnalato al prefetto che per lo spostamento senza valida giustificazione. Nel complesso, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, impegnati a vigilare sull'osservanza delle misure previste per contenere la diffusione del Covid-2019, hanno sequestrato dall'inizio dell'emergenza oltre 730.000 tra mascherine e altri dispositivi di protezione sanzionando 41 responsabili, di cui 27 denunciati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani