MILANO

Bus dirottato, autista condannato a 24 anni: «Fu terrorismo»

Mercoledì 15 Luglio 2020
1

Terrore sul bus nel Milanese. La Corte d'Assise del capoluogo lombardo ha condannato a 24 anni di carcere Ousseynou Sy, il 47enne che nel marzo dell'anno scorso, a San Donato Milanese, ha dirottato e incendiato un autobus con a bordo una scolaresca di 50 ragazzini, due insegnanti e una bidella, tutti messi in salvo dai carabinieri. I giudici hanno accolto la richiesta della procura.

Bus dirottato, Sy resta in carcere. Il gip: «Si è finto pazzo, strage con finalità di terrorismo»

Bus dirottato a Milano, l'autista Sy «voleva una strage sulla pista di Linate»: pronto il rinvio a giudizio

La corte, presieduta dal giudice Ilio Mannucci Pacini, ha emesso la sentenza dopo circa quattro ore di camera di consiglio. Il pm di Milano Luca Poniz aveva chiesto 24 anni di carcere per sequestro di persona con finalità di eversione o terrorismo, strage, incendio, lesioni e resistenza. Tesi che sono state accolte dalla Corte.

Terrore sul bus, da oggi Adam e Ramy sono cittadini italiani
 

 

«Siamo assolutamente soddisfatti dalla sentenza. Ci eravamo messi nelle mani della giustizia e siamo soddisfatti», dicono i genitori di alcuni dei ragazzi. «Anche per i nostri figli è un insegnamento e li farà sentire vicini alle istituzioni», ha detto la madre di uno dei ragazzi, che ha preferito non rivelare il proprio nome. I ragazzi dopo l'esperienza vissuta «stanno reagendo e migliorando ognuno a seconda del proprio carattere. L'importante è che la condanna sia stata adeguata», ha spiegato un padre.
 

Ammontano a quasi due milioni di euro le provvisionali di risarcimento del danno inflitte dalla corte d'Assise di Milano nei confronti di Ousseynou Sy in solido con i responsabili civili di Autoguidovie, la società proprietaria dello scuolabus, e il ministero dell'Istruzione. In particolare, il collegio di giudici togati e popolari ha disposto il versamento di 25 mila euro per ognuno degli studenti della classi 2^ A e B della scuola media «Giovanni Vailati» di Crema (CR) presenti sull'autobus - fatta eccezione per uno di loro che non ha fatto richiesta - e di 3mila euro per ciascuno dei genitori. Inoltre, il 48enne italo-senegalese, condannato a 24 anni di reclusione, dovrà versare anche una provvisionale di 35mila euro a uno dei professori, 25mila euro al secondo professore e 25 mila euro alla bidella, nonchè 10 mila euro al Comune di Crema, che si è costituito parte civile. Infine Sy è stato condannato a versare 150 mila euro di provvisionale a Autoguidovie.
 

Ultimo aggiornamento: 16 Luglio, 06:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA