Pamela Prati sbotta su Instagram e ora accusa le tv: «Stanno facendo ascolti con la storia del matrimonio»

Domenica 19 Maggio 2019 di Simone Pierini
Pamela Prati sbotta su Instagram e ora accusa le tv: «Stanno facendo ascolti con la storia del matrimonio»

Pamela Prati sbotta su Instagram e accusa le tv, le stesse che lei ha utilizzato in principio per annunciare il presunto matrimonio con Mark Caltagirone. Le stesse alle quali aveva ceduto un'esclusiva sulle immagini delle nozze e nelle quali ha ricevuto ospitate su ospitate nel giro degli ultimi mesi. «Nessuno vuole mettere la parola fine a questa storia perché ci stanno facendo puntate su puntate facendo ascolti - scrive la Prati nelle stories - Ma io diffido chiunque a dire che io sia plagiata, o che io non sia capace di intendere o volere».

Pamela Prati denuncia: «Questo account Instagram di Mark Caltagirone è falso, l'ho già segnalato»

Pamela Prati e il matrimonio, le foto di MarckCaltagirone rubate dal profilo Instagram di Gianni Sperti

Come riporta il sito Bitchyf la showgirl se la prende con chi non la definisce in grado di comprende cosa le stia accadendo intorno. «Queste sono parole gravi che vanno usate con molta attenzione - spiega - E ripeto ogni giorno capisco sempre di più che l’amicizia viene espressa solo per i like o per i cachet. Per tutti gli altri che ho visto un paio di volte perché nella stessa agenzia, sinceramente non vi vedevo così terrorizzate, anzi…»

Una Pamela Prati che ha decisamente cambiato atteggiamento. È passata dal difendersi nei salotti di Silvia Toffanini a Verissimo e del Live di Barbara D'Urso a una strategia di attacco. Ieri infatti la denuncia dell'account fake di Instagram di Mark Caltagirone: «Vi voglio informare che questo profilo è falso ed è stato denunciato»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma