Covid, contagi sotto quota mille: record a Frosinone. Vaccini, arriva l'Esercito

Covid, contagi sotto quota mille: record a Frosinone. Vaccini, arriva l'Esercito
di Stefano De Angelis
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Gennaio 2022, 17:22 - Ultimo aggiornamento: 19:30

Continua l'altalena dei contagi Covid in Ciociaria, con un bilancio giornaliero che si attesta sotto i mille casi. Nel frattempo, per accelerare sul fronte delle vaccinazioni arriva l'Esercito. L'obiettivo prioritario è quello di intervenire nei centri della provincia che ad oggi contano le percentuali più basse di immunizzati per cercare di abbatterle e allineare, così, i dati generali. Ad annunciarlo è stata l'Asl di Frosinone, che ha deciso di raggiungere direttamente i luoghi dove, in più di altri, ci sono diverse persone non coperte completamente dalla campagna di profilassi anti virus, cioè coloro che ancora non si sono sottoposti alla seconda dose o a quella booster, la terza.

La missione è una: «Vincere la sfida più difficile contro le sacche di resistenza». Per questo, a supporto dell'azienda sanitaria, scenderà in campo un'equipe militare, composta da personale sanitario delle forze armate. Sarà impiegato anche un mezzo dell’Esercito, adibito al trasporto dei civili, che affiancherà il team vaccinale della Asl.

«Un programma itinerante che punta a raggiungere i centri piccoli e montani dove la popolazione si è sottoposta meno al vaccino» spiegano dall'Asl. Dai sindaci saranno messi a disposizione locali idonei. Si partirà sabato 22 gennaio dalla Val di Comino.

Nel piano sono incluse anche le città più grandi: qui le tappe sono previste nei luoghi di aggregazione e degli eventi, lungo le vie dello shopping e nei mercati. Una strategia programmata in particolare per le fasce più giovani.

«L’operazione con la Asl di Frosinone - sottolinea il colonnello Maurizio Lupardini, ufficiale di coordinamento della Regione - si pone in linea con il rafforzamento dell’integrazione che da un anno e mezzo a questa parte vede protagonisti insieme le Forze Armate ed il Sistema sanitario nazionale per vincere la battaglia contro il Covid ed essere più vicini ai cittadini».

LA CURVA
La curva dei contagi, intanto, in Ciociaria si mantiene stabile. Stando al bollettino giornaliero del 19 gennaio 2022, su 5.873 tamponi sono stati accertati 940 nuovi positivi. I negativizzati sono stati 655. Fortunatamente, non si segnalano decessi. Invariato, rispetto al giorno precedente, anche il numero dei ricoverati: sono 86. Il record di giornata di nuove infezioni è stato registrato nel capoluogo con 106 casi. Seguono Alatri (82), Cassino (62), Ceccano (57), Sora (45), Anagni e Ferentino (37 a testa), Patrica (32), Veroli (27), Pontecorvo (25).

© RIPRODUZIONE RISERVATA