Cassino, Nascondeva due etti di hashish in auto,
arrestato all’uscita dell’A1

Mercoledì 6 Novembre 2019 di Vincenzo Caramadre
In viaggio con 2 etti di hashish: bloccato e arrestato dai carabinieri. L’attività antidroga è stata portata a termine a Cassino, dove i carabinieri della Sezione Radiomobile della locale Compagnia, hanno arrestato un 23enne di Piedimonte San Germano. 
Il giovane già noto alle forze dell’ordine per reati legati alla droga dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri del capitano Ivan Mastromanno e del tenente Massimo Di Mario, lo hanno intercettato all’uscita dello svincolo autostradale A1. 
I Carabinieri stavano procedendo a un normale controllo, ma lui, il 23enne, avrebbe mostrato un atteggiamento nervoso. 
Per questo i carabinieri hanno preceduto alla perquisizione personale e veicolare, ed è qui che, nascosti sotto il sedile lato guida, sono stati trovati 2 panetti di hashish, rispettivamente 101 grammi e 97 grammi. Nella tasche, invece, il 23enne aveva 775 euro in banconote di vario taglio, quale presunto provento dell’attività illecita, il tutto sottoposto a sequestro. 
Il 23enne, come disposto dal pubblico ministero di turno alla Procura di Cassino, il dottor Emanuele De Franco, è stata portato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.
Nel pomeriggio di ieri il giovane, assistito dall'avvocato Armando Pacione è comparso dinanzi al Gip del Tribunale di Cassino il dottor Domenico di Croce per la convalida. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma