La Royal Suite scelta dal presidente cinese Xi Jinping per il soggiorno a Roma

«Sali con le aspettative e goditi una vista mozzafiato sulla città, sul parco di Villa Borghese e sulla Cupola di San Pietro». Viene presentata così, dall'Hotel Parco dei Principi di Roma, la Royal Suite scelta dal presidente cinese Xi Jinping e dalla moglie per la loro visita di tre giorni nella Capitale. 

Il Capo di Stato e la first lady Peng Liyuan non sono certo i primi ospiti illustri a soggiornare nella suite Reale al sesto piano del cinque stelle nel cuore della Città Eterna.I suoi 350 metri quadrati, spiega la struttura, «hanno ispirato il talento di artisti come il celebre Woody Allen» che vi ha soggiornato per un’intera estate durante le riprese del film di To Rome with Love. Più recentemente, la Royal Suite è stata scelta dal Presidente dello Sri Lanka Maithripala Sirisena, in visita ufficiale a Roma lo scorso luglio 2018.

La suite di 350mq è composta dall’ampio e luminoso soggiorno, da un esteso terrazzo panoramico e da una zona pranzo riservata con camino e tavolo imperiale d’epoca adatto ad ospitare fino a 15 persone. L’appartamento è dotato anche di un’area studio, oltre che di una cucina e di una cucina di servizio, entrambe completamente attrezzate. Il bagno padronale, con vista sui giardini di Villa Borghese, è realizzato con pregiati marmi italiani ed è dotato di ampia cabina doccia in mosaico, sauna vapore e vasca.

Lo spazio si completa con la sontuosa camera da letto matrimoniale dotata di materassi Simmons Beautyrest Black Diamond, balcone privato e doppia cabina armadio. I sofisticati drappeggi, i tappeti orientali ed i soffitti decorati, insieme ad una selezione di pezzi unici, danno vita ad un’atmosfera elegante e piena di fascino nella quale si integrano la moderna tecnologia Wi-Fi e 3 TV LCD 55” con Pay TV. 

Xi ha chiesto solo poche modifiche all'appartamento. Con il presidente cinese ci sono medici personali e cuochi. La sorveglianza, all'interno dell'hotel, è rigorosa, con agenti cinesi che, insieme alla polizia italiana, vigilano ad ogni piano. 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri