Mare Jonio, sbarcati bambini e donne incinte: resta il divieto per la nave

Sì allo sbarco dei bambini dalla Mare Jonio, assieme alle donne e alle persone malate che è avvenuto nella serata di giovedì. L'odissea dei 22 piccoli naufraghi a bordo della ribattezzata nave dei bambini - tutti sotto i dieci anni di età, tra cui alcuni neonati - è terminata. A dare il suo ok, uno degli ultimi provvedimenti da ministro, è stato Matteo Salvini, che però ha confermato il divieto di ingresso e sbarco all'imbarcazione della ong Mediterranea, che - spiegano dal Viminale - «non rispetta le leggi e in modo preordinato provoca lo stato di necessità a bordo per sbarcare in Italia». La nave, che resta quindi in acque internazionali vicino a Lampedusa, ha salvato complessivamente 99 migranti e, oltre ai 22 bimbi, anche 16 minori non accompagnati.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani