Vaccini, in tutto il Paese "effetto Draghi" raddoppia le prenotazioni

Vaccini, in tutto il Paese "effetto Draghi" raddoppia le prenotazioni
4 Minuti di Lettura
Venerdì 23 Luglio 2021, 22:30

(Teleborsa) - L'introduzione del Green pass e l'appello a vaccinarsi. Tanto è bastato per far impennare il numero di prenotazioni dei vaccini in diverse regioni italiane. Un boom esploso nel giro di poche ore dopo la conferenza stampa del presidente del Consiglio Mario Draghi. In totale in Italia – secondo il report settimanale della Struttura del Commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo – sono 64.122.110 le somministrazioni effettuate dall'inizio della campagna vaccinale. L'incremento rispetto alla settimana precedente è di 3.925.981. Mentre sono 68.506.457 le dosi di vaccini fornite alle regioni finora con un incremento rispetto alla settimana precedente di 2.775.511. Mentre rimangono ancora oltre 4,8 milioni di italiani over 50 anni che non hanno ancora fatto una dose di vaccino anticovid, nelle ultime 24 ore oltre 150mila italiani si sono collegati ai portali regionali per prenotare la prima dose ed andare così ad aggiungersi entro il 6 agosto, data in cui scatterà l'obbligo, a quei 40 milioni di cittadini che hanno già scaricato il certificato verde. "Abbiamo registrato un incremento delle prenotazioni che va da un 15% ad un 200% a seconda delle regioni – ha affermato Figliuolo – In Friuli Venezia Giulia siamo al 6.000%". La scelta del governo ha dunque prodotto l'effetto desiderato: incentivare la vaccinazione ed evitare di dover richiudere una serie di attività in piena estate a causa del nuovo aumento dei contagi dovuto alla diffusione della variante Delta che, come conferma l'ultimo monitoraggio, è ormai predominante in Italia.

Il trend di contagi nel nostro Paese rimane in salita. Il bollettino di oggi registra 5.143 i nuovi casi di Covid-19 (contro i 5.057 di ieri) sulla base di 237.635 tamponi e 17 morti (ieri 15). Complessivamente 4.307.535 persone hanno contratto il virus Sars-CoV-2 dall'inizio dell'epidemia mentre le vittime sono state 127.937. Gli attuali positivi risultano essere in tutto 58.752, (+3.886 rispetto a ieri). Dati che fanno salire il tasso di positività al 2,2%.

I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono +70 (ieri +38), per un totale di 1.304 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono -3 con il totale dei malati più gravi che arriva a 155.

A livello regionale il Lazio guida la classifica con +854 i casi (di cui 544 sono a Roma) è un tasso del 2,8%. Seguono Lombardia (+691 casi) e Veneto (+669). Il cambio dei parametri ha, tuttavia, consentito di non far scattare la zona gialla per Lazio, Veneto, Sicilia e Sardegna.

Per la prima volta dallo scorso 26 marzo, l'indice Rt arriva a 1,26 e l'incidenza raddoppia, da 19 a 40 casi per 100 mila abitanti.

BOOM DI VACCINAZIONI —
"Le decisioni di ieri del Governo – ha sottolineato il governatore del Piemonte Alberto Cirio – hanno avuto in Piemonte l'effetto di raddoppiare le richieste per le vaccinazioni: ogni ora sul nostro portale registriamo il doppio delle adesioni rispetto alle media dei giorni precedenti". Stesso scenario nel Lazio. "Dall'annuncio di ieri, da parte del presidente del Consiglio Mario Draghi in merito al Green Pass – a detto l'assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato – abbiamo avuto oltre 38mila nuove prenotazioni per i vaccini, una spinta importante in una regione come il Lazio che oggi ha superato le 6,5 milioni di dosi somministrazioni e in cui il 62% della popolazione adulta ha completato il ciclo vaccinale". Cresce l'adesione alla campagna vaccinale anche in Lombardia dove ieri circa 49mila cittadini si sono prenotati per la vaccinazione sul portale di Poste Italiane e Regione. Ben 30mila in più rispetto a mercoledì 21 luglio, quando le prenotazioni furono 28.368. Dopo una prima parte del mese di luglio in cui le prenotazioni raramente avevano superato quota 15mila, da lunedì 19, da quando si è fatta largo l'ipotesi del Green Pass, sono stabilmente sopra i 20mila. "Per vaccinarsi, dalle telefonate ricevute dai call center, registriamo un assalto alla diligenza – ha fatto sapere Luca Zaia, governatore del Veneto –. Le forniture restano costanti ma il nostro 'tran tran' sul livello vaccinale ha visto un impennarsi delle richieste". Le adesioni dei cittadini al portale per la somministrazione della prima dose del vaccino contro il Covid-19 si impennano anche in Campania. "La media – spiega Massimo Bisogno, dell'Unità di Crisi regionale – era nelle ultime settimane di 4-5.000 adesioni al giorno. Ma già ieri ''è stato un boom con la giornata che si è chiusa con 10.000 nuove adesioni. Oggi intorno alle 15.30 c'erano già 8.000 nuovi prenotati". Attualmente in Campania sono stati somministrati 6.207.899 vaccini, 2,7 milioni di cittadini hanno avuto la doppia dose. Gli abitanti della regione sono 5,7 milioni. In Puglia secondo i dati dell'Asl, si viaggia al momento attorno ad un +10%. In Abruzzo ieri ci sono state 800 prenotazioni in più rispetto al giorno precedente e rispetto alla media quotidiana dell'ultimo periodo, mentre stamani, alle 10.30, le richieste erano 1.611, dato di poco inferiore al totale che, negli ultimi giorni, si registrava nelle 24 ore. Anche in Friuli Venezia Giulia si è registrato un picco nella giornata odierna con alle 11 di questa mattina già 2.728 prenotazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA