Unipol, Cimbri: "Auspico che CdA possa rivalutare cedola entro fine ann"

Giovedì 9 Aprile 2020
(Teleborsa) - Unipol non sottoporrà alla prossima assemblea la proposta di distribuzione del dividendo, in linea con le politiche prudenziali richieste dalle autorità di vigilanza, ma l'auspicio del CdA è quello di "poter riconsiderare la situazione una volta debellata la pandemia" ed, eventualmente, distribuire riserve entro la fine del corrente esercizio. Lo ha spiegato l'Ad Carlo Cimbri nella lettera ai soci allegata al bilancio d'esercizio, in vista della prossima assemblea del 30 aprile,.

Il manager ha sottolineato che il Gruppo ha "dimostrato di saper affrontare e superare, nel recente passato, shock finanziari, recessioni economiche e turbolenze varie".

Cimbri si è detto "certo" che Unipol riuscirà ad "essere all'altezza della propria storia" e continuerà a "fornire servizi di qualità" ai clienti, "confermando la generazione di valore per tutti i nostri azionisti'. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani