Ricerca Bnp-Ipsos, italiani sfidano la crisi e continuano a fare progetti

Ricerca Bnp-Ipsos, italiani sfidano la crisi e continuano a fare progetti
2 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Ottobre 2019, 10:45

(Teleborsa) - Le preoccupazioni ci sono ma gli italiani non si lasciano abbattere dalla crisi e provano quantomeno a reagire continuando a fare nuovi progetti, anche facendo affidamento sulle assicurazioni per proteggere famiglia e patrimonio.Lo rivela una ricerca internazionale condotta da BNP Paribas-Cardif, in collaborazione con Ipsos su un campione di 26mila persone, in 26 Paesi Italia compresa e 3 continenti (Europa, America Latina e Asia).

Nella fotografia sull'Italia emerge che, rispetto ai risultati globali che evidenziano ottimismo soprattutto nei nuovi colossi dell'economia mondiale come Cina e India ed europei - con olandesi, danesi e tedeschi che esprimono un sentimento positivo - nel 2019 gli italiani si scoprono non particolarmente soddisfatti e sfiduciati.

Dal potere d'acquisto alla lenta crescita economica sino al lavoro, sono tante le ragioni del loro scetticismo. Tuttavia non vogliono arrendersi e non è mai venuto meno il desiderio di fare progetti per il futuro. Due le fonti di maggior apprensione: lavoro e salute, soprattutto quella dei propri cari.

Come gli italiani intendono realizzare i propri desideri? Innanzitutto facendo grande affidamento su loro stessi. Su tutto, infatti, c'è la convinzione di avere abbastanza soldi per finanziare i propri sogni nel giro di qualche anno (56%), mentre il 52% vuole farlo iniziando a risparmiare. Al terzo posto, medaglia di bronzo, accendere una polizza assicurativa è ritenuto un passo fondamentale per il 22% degli italiani, molto più che accedere ad un prestito bancario (14%), ricevere un'eredità/donazione (20%) o ricevere aiuto economico da amici e parenti (20%).

"L'Italia viene da un periodo di crisi economica e sociale che ha messo a dura prova le aspettative per il futuro - ha dichiarato Isabella Fumagalli, Head of Territory for Insurance in Italy di BNP Paribas Cardif - gli italiani sono, infatti, tra gli europei che si sentono più sfiduciati e meno ben protetti pur non esprimendo un desiderio particolarmente forte di una migliore protezione. Eppure non si danno per vinti e continuano a coltivare passioni, sogni e progetti che noi abbiamo l'obbligo di proteggere nel migliore dei modi. Come settore siamo, quindi, chiamati a promuovere innanzitutto una trasformazione culturale che sensibilizzi le persone sui rischi e sulla prevenzione e, contestualmente, dobbiamo costruire prodotti accessibili, sostenibili, modulari e personalizzati".

© RIPRODUZIONE RISERVATA