Recovery, versati i primi 24,9 miliardi all'Italia. Gentiloni: "Opportunità storica"

Recovery, versati i primi 24,9 miliardi all'Italia. Gentiloni: "Opportunità storica"
2 Minuti di Lettura
Venerdì 13 Agosto 2021, 14:15

(Teleborsa) - La Commissione europea ha erogato oggi all'Italia - a titolo di prefinanziamento - 24,9 miliardi di euro, pari al 13% dell'importo totale stanziato a favore del Paese all'interno del NextGenerationEU, il piano per la ripresa e la resilienza post-pandemia. L'Italia - che è uno dei primi Paesi a ricevere un prefinanziamento - dovrebbe ricevere complessivamente 191,5 miliardi di euro nel corso della durata del piano nazionale (68,9 miliardi in sovvenzioni e 122,6 miliardi in prestiti).

Paolo Gentiloni, Commissario UE per l'Economia, ha parlato di "opportunità storica per investire nella forza dell'Italia". "Il prefinanziamento odierno è un primo passo concreto e tangibile per avviare gli investimenti e le riforme che l'Italia si è impegnata a realizzare: un sistema di mobilità più verde e più sostenibile, un aumento delle energie rinnovabili, la digitalizzazione delle imprese, la diffusione del 5G e della banda ultralarga, una pubblica amministrazione più efficiente e un contesto imprenditoriale più attraente e competitivo", ha spiegato.

L'erogazione odierna, sottolinea l'esecutivo UE, fa seguito al recente successo della prima emissione di titoli nell'ambito di NextGenerationEU; entro la fine saranno raccolti complessivamente fino a 80 miliardi di euro di finanziamenti a lungo termine. Il piano dell'Italia prevede 32,1 miliardi di euro per garantire la transizione verde (con interventi su rete ferroviaria ad alta velocità, trasporto locale e rete di di ricarica per auto elettriche), 13,4 miliardi di euro per promuovere l'adozione delle tecnologie digitali e 26 miliardi di euro per rafforzare la resilienza economica e sociale (scuola, politiche del lavoro, modernizzazione del pubblico impiego).

"Oggi, con la prima erogazione di fondi a favore dell'Italia nel quadro di NextGenerationEU, si avvia una ripresa duratura nel Paese - ha detto la presidente della Commissione Ursula von der Leyen - L'UE è stata al vostro fianco con piena solidarietà durante la crisi e continuerà ad esserlo quando inizieranno a delinearsi giorni migliori. Il vostro piano di ripresa, Italia Domani, presenta il livello di ambizione necessario per fare del Paese un motore di crescita per tutta l'Europa, perché per un'Europa forte serve un'Italia forte".

© RIPRODUZIONE RISERVATA