Recovery Fund, Merkel e Macron accelerano

Martedì 30 Giugno 2020
(Teleborsa) - Asse franco-tedesco "di ferro" sul Recovery Fund. La Cancelliera Merkel e il Presidente Macron, per la prima volta di fronte l'uno all'altra di persona dopo il lockdown, hanno ribadito il loro impegno comune sottolineando l'importanza di mantenere forte l'UE.

Nel corso del bilaterale nel castello di Meseberg, a Berlino, i due leader hanno affrontato, fra i diversi temi, anche quello delle trattative in corso e del prossimo vertice UE in programma del 17-18 luglio. Merkel ha assicurato che "Non fallirà a causa nostra. E non c'è nuova proposta" sottolineando che "legare uso fondi anticrisi anche a riforme interne è proposta eccellente".

Nella conferenza stampa a fianco del Presidente francese Macron ha poi citato il caso dell'Italia: "Il Premier Conte ha fatto delle proposte" per il rilancio dell'economia italiana e anche noi in Germania "possiamo investire di più e lo faremo". Rispetto al prossimo Consiglio europeo di metà luglio, chiamato a decidere sul piano di aiuti post-pandemia in Europa, la Cancelliera ha precisato che è importante uscire dal dibattito "con uno strumento forte".

"Per l'Europa è giunto il momento della verità", ha ribadito il Presidente francese che ha difeso in toto la proposta della Commissione sugli strumenti finanziari anticrisi: "Con la risoluta iniziativa franco-tedesca, quella del 18 maggio scorso, possiamo fare di questo momento di verità un momento di successo" ha detto il Capo dello Stato francese ricordando che il primo luglio comincerà il semestre della presidenza tedesca del Consiglio europeo. "Il calendario stesso mostra quanto la nostra volontà e i nostri destini siano intrecciati", ha detto il titolare dell'Eliseo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA