Precompilata da presentare entro il 30 settembre: come funziona (e come annullare una dichiarazione sbagliata)

Precompilata, come funziona, scadenze e come annullare una dichiarazione sbagliata
3 Minuti di Lettura
Martedì 7 Giugno 2022, 15:13 - Ultimo aggiornamento: 15:14

Precompilata, dallo scorso 31 maggio si può inviare la dichiarazione dei redditi, a disposizione on line sul sito dell'Agenzia delle entrate. I contribuenti, dal pc di casa, gratuitamente, senza bisogno dell’assistenza di un commercialista o di un Caf, dopo aver fatto l’accesso con Spid o Carta di identità elettronica (Cie) sul sito dell'Agenzia, possono modificare e mandare al fisco la dichiarazione precompilata. Fino al 20 giugno è anche possibile annullare juna dichiarazione sbagliata e inviarla di nuovo. Da quest’anno si potrà anche affidare la gestione e l’invio della pratica a un familiare. 

Precompilata 2022, da oggi è possibile l'invio. Come si può modificare la domanda

Scadenze fiscali giugno 2022, il calendario: Imu, imposte sui redditi e aiuti Covid

Le scadenze

La trasmissione del modello dovrà avvenire entro il 30 settembre per chi presenta il 730 ed entro il 30 novembre per chi invece utilizza l’applicazione Redditi web riservata a chi ha percepito redditi di impresa o da lavoro autonomo.

Annullare la dichiarazione presentata

Il contribuente che ha già trasmesso il 730 e riscontra un errore, o si accorge di non aver indicato tutti gli elementi, deve annullare la dichiarazione precedente e inviarne una nuova, sempre via web. L’annullamento del modello 730 inviato può essere effettuato una sola volta e deve avvenire entro il 20 giugno 2022. Tutti i dati inseriti dal contribuente saranno cancellati e sarà di nuovo disponibile la dichiarazione precompilata dall’Agenzia delle entrate.

Come si annula la dichiarazione

Per annullare il modello 730 è necessario che lo stato della ricevuta dell’invio risulti con la dicitura “Elaborato” e occorre accedere all’applicazione con le stesse credenziali utilizzate per l’invio. Se è stato compilato anche Redditi aggiuntivo o correttivo del 730, bisogna prima cancellare i dati inseriti, cliccando su “Ripristina” nella sezione “Redditi aggiuntivo e correttivo/integrativo”. Quando si annulla il modello 730 inviato, automaticamente viene rimosso anche il modello F24 eventualmente predisposto e nella sezione “Ricevute” è possibile controllare e stampare le ricevute dell’annullamento. Nel caso di dichiarazione congiunta, l’operazione di annullamento può essere richiesta solo dal dichiarante.

Il rimborso

I lavoratori dipendenti, per essere sicuri di avere il rimborso di eventuali crediti fiscali già con lo stipendio del mese di luglio, devono inviare la dichiarazione entro giugno. Se la dichiarazione viene presentata successivamente il rimborso arriverà nei mesi seguenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA