Nike torna in utile ma le previsioni di vendita deludono, titolo giù a Wall street

Venerdì 22 Marzo 2019
Nike affonda a Wall Street. A pesare è unandamento delle vendite in Nord America inferiore alle attese, nonostante un trimestre positivo con risultati in crescita.

La società americana ha chiuso il periodo dicembre-febbraio con utili netti di 1,1 miliardi di dollari, pari a 68 centesimi per azione, rispetto alla perdita di 921 milioni (57 centesimi) registrata nello stesso periodo di un anno fa. I ricavi sono aumentati del 7% a 9,6 miliardi di dollari contro i 9 miliardi rilevati nello stesso trimestre dell'anno prima. Le stime degli analisti erano invece per un utile per azione di 66 centesimi e un fatturato di 9,6 miliardi.

Nonostante la crescita registrata nel trimestre scorso tuttavia a Wall Street gli investitori hanno reagito male ai dati di vendita negli Stati Uniti. Le azioni Nike in Borsa perdono infatti il 6% a 82,73 dollari.

Le vendite di Nike in Nord America sono salite del 7% a 3,81 miliardi didollari, contro un calo del 6% nello stesso trimestre dell'anno prima e i 3,85 miliardi attesi dagli analisti. Un obiettivo mancato che non è piaciuto agli investitori, che si sono accaniti sul titolo del gruppo di abbigliamento sportivo.

In cina le vendite sono cresciute invece del 19% a 1,59 miliardi, in rallentamento però rispetto alla crescita del 24% dell'anno prima.



  Ultimo aggiornamento: 17:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Mi dai il tuo Name tag?”: ecco il rimorchione social

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma