Londra, Conte incontra Trump: "Non mi aspetto dazi dagli Usa"

Mercoledì 4 Dicembre 2019
(Teleborsa) - "Un uomo popolare": questo il ritratto che Donald Trump ha fatto del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte al termine di un bilaterale tra i due leader a Londra a margine del summit della Nato. Dopo l'incontro, Conte ha detto: "Di dazi non ne abbiamo parlato, quindi non me ne aspetto" in riferimento alla polemica di ieri sollevata dal Tycoon che ha minacciato di imporre dazi sul 100% delle importazioni dalla Francia, pari a 2,4 miliardi di dollari, come rappresaglia alla Digital tax sui big Usa del web, da Google a Facebook. Nel mirino anche altri Paesi, tra i quali l'Italia.


I due leader hanno parlato anche del 5G, altro tema che ha rischiato di incrinare i rapporti tra Stati Uniti e Italia. "Abbiamo chiarito", ha dichiarato Conte, assicurando che l'Italia non rinuncerà al 5G ("non può sfilarsi da una tecnologia"). "Ho detto che l'Italia ha una legislazione tra le più avanzate d'Europa", ha aggiunto il Presidente del consiglio italiano, sottolineando che il nostro Paese "sarà un modello per gli altri".

L'incontro si è svolto in un clima sereno. Del resto, non è certo mistero che tra i due ci sia una reciproca simpatia, mai nascosta. "Sta facendo un fantastico lavoro, è diventato molto popolare in Italia e non sono sorpreso di questo", aveva detto Trump parlando con i giornalisti a fianco del Premier Giuseppe Conte, prima del loro bilaterale, definendo il Presidente del Consiglio "un buon amico". Conte ha replicato con un tweet nel quale ha ringraziato l'inquilino della Casa Bianca per le sue parole: "Stiamo facendo un grande lavoro insieme, come alleati e amici". © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma